MAX CAVALERA ci aggiorna sul nuovo album dei SOULFLY, che ospiterà un vero Metalhead old school

MAX CAVALERA ci aggiorna sul nuovo album dei SOULFLY, che ospiterà un vero Metalhead old school

Durante una nuova intervista podcast di Rez Metal, Max Cavalera – frontman dei Soulfly – ha parlato dell’imminente disco della band (il séguito di ‘Ritual’ del 2018), al momento previsto per il prossimo luglio.

Max ha raccontato: <<Sono in un ottimo stato d’animo musicalmente in questo momento. Sono molto ispirato. Penso che in generale il movimento underground ora come ora sia davvero pieno di grandi band. C’è un sacco di metallo davvero killer che viene proposto. E sono davvero in contatto e coinvolto con molte di queste band. E penso che questo mi abbia motivato a lavorare su questo nuovo disco dei Soulfly.
L’album è stato creato un pò diversamente. Per la maggior parte dei lavori eravamo soli io e mio figlio Zyon (batterista della band, nda) che suonavamo insieme, quindi abbiamo scritto la maggior parte del materiale. E poi ho avuto un grande amico produttore, Arthur Rizk; che ha lavorato anche con Power Trip e Code Orange. Arthur è un grande; ed ero curioso di sapere come avrebbe fatto suonare un disco dei Soulfly se ne fosse stato responsabile. E abbiamo creato qualcosa che, per me, sembra un pò… È quasi come una biografia della musica di Max. Copriamo tutto dai primi giorni fino all’ultimo… Quindi ci sono alcune cose black metal, c’è un po’ di death e thrash, c’è un po’ di groove metal – c’è tutto. Quindi il disco va davvero in profondità in tutte le diverse aree del metal. Per questo motivo, l’album sembra molto vario. Alla fine della giornata, volevo solo fare un disco solido e completo che dicesse semplicemente: “Siamo qui per spalarvi la merda”. Questo è ciò che facciamo. Per questo amo suonare metal, per l’energia che mi dà.>>

Cavalera ha continuato spiegando: <<Il disco è davvero collegato alla natura, il che è davvero fantastico. Penso che questo sia il disco per lo più Soulfly che riguarda davvero l’intera mistica della natura, come gli spiriti della foresta, gli animali spirituali e cose del genere. Quindi è stato bello. Abbiamo lavorato molto su molte tracce. E penso che Arthur abbia fatto un lavoro straordinario! Non voglio descrivere troppo il nuovo lavoro – preferirei che la gente lo ascoltasse e vedere cosa ne pensano!>>

Inoltre Max Cavalera ha risposto alla domanda se ci saranno eventuali ospiti all’interno del nuovo disco dei Soulfly, affermando: <<Ci sarà un ospite speciale, ma voglio tenerlo segreto, amico. È un ragazzo fantastico. Ti dirò solo che è un Metalheaed old school. Questo è quanto posso dire al momento, il resto lo scoprirete!>>

Vi terremo aggiornati!

Leggi anche: MAX CAVALERA ripensa alla rottura con i SEPULTURA: “era tutto marcio dall’interno!”

L’intervista completa è disponibile qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: