Intervista con CIMINI

«Scrivo canzoni per non sentirmi solo»

Ironico, trasparente, crudo, in debito con la vita, tanto schivo che alla videocamera preferisce la sua camera. Non poteva mancare, in questo nostro viaggio verso CIMINI, un’intervista diretta. Con Suoni Distorti Magazine infatti siamo riusciti, mesi fa, a fare un live report della sua performance al Color Fest VI di Lamezia Terme, mentre oggi vi proponiamo la sua voce.

Stiamo parlando di una nuova promessa del cantautorato italiano, lui che di promesse non se ne intende molto poiché è avvolto spesso dalla genialità dell’artista che “oggi scrivo, anzi no suono”, ha risposto ad alcune domande su Ancora Meglio, il nuovo album che ha dato alla luce in questo 2018.

Al telefono con CIMINI

Il cantautore calabrese naturalizzato emiliano inizierà a Foggia il 9 novembre il suo Tokyo tour e ha trovato il tempo per dedicarci qualche minuto.

In questa chiacchierata CIMINI si apre un po’ ma si richiude subito, abbiamo parlato della vita, quella privata, quella pubblica, quella che a volte ti frega quando ti passano tutti davanti, e altre volte ti premia con la notizia dei tre milione di ascolti su Spotify del tuo pezzo.

Ascolta l’intervista del 24 ottobre 2018

Leggi le date del TOKYO tour QUI

LEGGI il live report su CIMINI

LEGGI la recensione di Ancora Meglio

LEGGI l’intervista ai LOREN

About Debora Magurno 16 Articles
Svolgo tutte mansioni con nomi inglesi, ma non lo faccio apposta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*