VALKIRIA – Here The Day Comes

È il 1996…
Valkus non riesce più a trovare uno spazio appropriato nella band in cui milita, così, per dare sfogo ai riff che da tempo lo tormentano, decide di dare vita al progetto ValkiriA, che prende nome dalle caratteristiche divinità minori della cultura norrena.
Le Valkyrjur (plurale di Valkyrja in norreno) nell’arte moderna sono rappresentate come delle fanciulle armate in sella a cavalli alati, le quali hanno il compito di scegliere gli eroi più valorosi caduti in guerra, per portarli nel regno di Odino: il Valhalla.

Il nuovo CD, ‘Here The Day Comes’, in uscita il prossimo 16 aprile, ha la copertina caratterizzata da un paesaggio immerso nell’oscurità, la quale però viene squarciata dalla presenza dirompente della luce.

In questa Eterna Lotta fra Tenebra e Luce, quest’ultima assume il significato allegorico della Vita, mentre il buio e le tenebre notturne rappresentano la Morte, di cui i ValkiriA, non mettono in risalto il valore negativo e pauroso, ma pongono l’accento sul fatto naturale, al quale non possiamo sottrarci, poiché è parte integrante della vita stessa, che avendo un andamento costante, segnato da un inizio ed una fine comuni a tutti i percorsi, può essere definito come un ciclo che si ripete.
La vita è subordinata allo scandirsi del tempo, che la vede sorgere al mattino per poi piegarsi fino ad annullarsi sotto il peso della Notte, ma ciò, ripetendosi all’infinito non spaventa:
“Non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di risorgere “
[Anonimo].

Le tracks prendono il nome dalle varie fasi del giorno, infatti il primo brano del CD è intitolato ‘Dawn’ (alba), caratterizzato da un risveglio lento e progressivo degli strumenti…
Le tenebre iniziano a dissiparsi e mentre avanza un Sole timido ed insicuro, il mondo accoglie una nuova creatura: debole, delicata e bisognosa di energie che la rinforzino. Il Sole ha finalmente raggiunto la sua posizione e la terra prende vita.
Le sonorità di ‘Morning’ (mattino) ed ‘Afternoon’ (pomeriggio) hanno un andamento più veloce, caratterizzato da delle energiche chitarre che accompagnano una voce potente ed estremamente decisa.

È il tempo di rendersi protagonisti attivi della propria vita, di agire e di sfruttare le nostre capacità in maniera che possano dare frutto, per fare in modo che il preziosissimo dono che ci è stato concesso non venga perduto attraverso un comportamento lascivo e perditempo.
Dopo aver assistito dall’alto alle fatiche del giorno, il Sole si ritira, mentre la vita dell’uomo si fa sempre più debole ed incerta: le forze calano, la stanchezza inizia a farsi sentire, l’energia vitale inizia a scemare.
In ‘Evening’ (sera) è presente una intro strumentale lenta e struggente, che sembra voler prepararci all’atmosfera notturna.

‘Night’ (notte) è un brano in cui vi è l’alternarsi dei suoni energici e potenti delle chitarre con le melodie più lente e dolci.
Dopo aver faticato a lungo, siamo ormai giunti alla fase finale: la Notte è venuta a prenderci con un abbraccio nel quale stremati ci abbandoniamo per farci cullare,per poi portarci verso l’eterno silenzio che ci attende.
Le voci, non sempre pulite, sono perfettamente fuse nel linguaggio musicale dei ValkiriA, che si esprime attraverso melodie cupe, suggestive ed evocative dalle ritmiche lente e malinconiche,che trovano collocazione in scene misteriosamente sinistre e cupe, tipiche del Gothic e del Doom Metal.

La registrazione del CD è avvenuta negli Outer Studios di Roma, dove i nostri hanno collaborato con Giuseppe Orlando, mentre Jens Bogren si è occupato della fase di mastering che ha avuto luogo presso gli svedesi Fascination Street Studios.
Dopo tutte le fatiche e le energie impiegate per la realizzazione del nuovo album, ‘Here The Day Comes’ : “Ecco arriva il Giorno” in cui i ValkiriA tornano alla luce…

a cura di Cathy Chrow

Band: ValkiriA
Titolo: Here The Day Comes
Anno: 2012
Etichetta: Bakerteam Records / Scarlet records 

Genere: Gothic / Doom Metal
Nazione: Italia

Tracklist:
1- Dawn
2- Sunrise
3- Morning
4- Afternoon
5- Sunset
6- Evening
7- Night

Lineup:
Valkiria – voce e chitarra

Mike – chitarra
+ Giuseppe Orlando – batteria (special guest)
About Francesco Chiodometallico 10574 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*