MASTERFORCE – Until The End Of Time

I Masterforce sono una melodic metal band con voce femminile proveniente da Udine, che nell’appena concluso 2011 escono autoprodotti con ‘Until the end of Time’, la loro prima demo.
La band è giovane e suonano assieme da non molto e proprio per questo dico alla band di non scoraggiarsi se la mia recensione non sarà delle migliori. 
Il lavoro è composto da 4 tracce che non propongono nulla di particolare e  lasciano prevedere l’eventuale sviluppo, seguendo gli schemi tipici del genere. 
Spesso le canzoni cambiano solo nei tempi della
batteria e dopo il primo dovuto ascolto completo solo nel caso della song finale ‘Sign of Justice’ sono riuscito a non premere stop al lettore.
Tuttavia non è un lavoro da buttare, bensì un punto di partenza su cui costruire un proprio sound e maturare nel songwriting. La voce potrebbe sperimentare nuovi campi e registri, osando di più ed andando oltre i paletti restrittivi che offre il genere. 
Mi piace l’idea della contapposizione della voce femminile a quella maschile in alcuni pezzi, di lacuna coil-iana memoria.

Dal punto di vista mediatico comunicativo ci siamo (Facebook Reverbnation Myspace Twitter Youtube) e devo dire che quello dei Masterforce è uno dei migliori presskit che ho ricevuto in questi ultimi mesi.

Keep the faith!

A cura di Blazer

Band: Masterforce
Titolo: Until The End Of Time
Anno: 2011
Etichetta: Nessuna
Genere: Melodic Metal
Nazione: Italia

Tracklist:
1 – Revelation
2 – Masterforce
3 – Fallen Angel
4 – Sign of Justice


Line Up:
Francesca Bidut – voce
Lorenzo Masi – chitarra
Jacopo Avaglio – chitarra
Davide De Lazzari – basso
Giovanni Di Lena – violino
Diego Zanelli – batteria

About Francesco Chiodometallico 10559 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*