E’ stato emanato un mandato di arresto per MARILYN MANSON

E’ stato emanato un mandato di arresto per MARILYN MANSON

Ieri il dipartimento di polizia di Gilford – nel New Hampshire – ha annunciato di avere un mandato di arresto attivo per Marilyn Manson, (all’anagrafe Brian Warner), per due capi di reato di semplice aggressione che coinvolge un presunto incidente con una videografaavvenuta presso il Padiglione della Banca del New Hampshire.

Nella dichiarazione emanata dal dipartimento si legge: <<Il Sig. Warner, il suo agente e il suo consulente legale erano a conoscenza del mandato da tempo e non è stato fatto alcuno sforzo da parte sua per tornare nel New Hampshire e rispondere alle accuse pendenti. Il Sig. Warner si è esibita in un concerto presso la Bank of NH Pavilion il 18 agosto 2019, quando si sono verificati i presunti assalti. La videografa “aggredita” era stata assunta da una società con sede a NH per filmare il concerto ed era stata localizzata nell’area del palco quando si sono verificati i presunti fatti.>>

Si specifica che: <<Le presunte aggressioni non sono di natura sessuale, come è stato chiesto da diversi altri media a causa di una serie di altre accuse mosse contro il signor Warner.>> (vedasi la denuncia da parte dell’attrice Esmé Bianco contro Manson.)

Manson si è esibito a Gilford, nel New Hampshire, il 19 agosto 2019 come parte del tour ‘Hell Never Dies’ con Rob Zombie. Se condannato per le accuse, Manson potrebbe affrontare una pena detentiva fino a un anno e una multa fino a $2.000.

In una dichiarazione, l’avvocato di Manson Howard King ha affermato: <<Non è un segreto per chiunque abbia assistito a un concerto di Marilyn Manson che allo stesso piaccia essere provocatorio sul palco, specialmente davanti a una telecamera. Questa affermazione di reato è stata perseguita dopo che abbiamo ricevuto una richiesta da una videografa del locale per oltre $35.000 dopo che una piccola quantità di saliva è entrata in contatto con il suo braccio. Dopo aver chiesto prove di eventuali presunti danni, non abbiamo mai ricevuto risposta. L’intera affermazione è ridicola, ma rimaniamo impegnati a cooperare con le autorità, come abbiamo sempre fatto in tutto il mondo.>>

Apparentemente contraddicendo l’affermazione dell’avvocato King, tre partecipanti al concerto – inclusa una guardia di sicurezza – hanno detto alla testata People di aver visto Manson sputare e “sparare il suo moccio” alla donna della telecamera.

<<Stava sputando dappertutto e una volta è entrato nella sua telecamera, quindi l’operatrice l’ha asciugata e sembrava semi-irritata. Lui lo ha notato ed ha continuato a sputare di proposito sulla sua macchina fotografica. Penso che la sua ultima goccia sia caduta sul pavimento, si è avvicinato a 2-3 metri da lei ed sputato un gigantesco razzo moccio contro l’operatrice, non verso la telecamera. Era incazzata e disgustata, quindi se n’è andata furibonda e lui si è messo a ridere. Ho smesso di ascoltare la sua musica e ho detto a mio marito che non sarei mai più andato a un altro dei suoi concerti>>.

Un secondo partecipante ha concordato la versione, affermando che Manson si è <<chinato per sparare il suo moccio su questa donna. Me lo ricordo solo che rideva per quello che aveva fatto.>>

La guardia di sicurezza del locale ha raccontato: <<Ero proprio lì quando è successo, lei era oltremodo furiosa quando lui le ha fatto questo. Le ha sputato addosso un paio di volte, poi si è avvicinato molto alla telecamera e le ha sparato addosso un enorme moccio. Dopo ciò, la donna ha quasi buttato la sua macchina fotografica a terra.>>

L’attrice ESME’ BIANCO denuncia MARILYN MANSON, il musicista risponde

MARILYN MANSON accusato di molestie sessuali dall’attrice Evan Rachel Wood

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: