ALISSA WHITE-GLUZ degli ARCH ENEMY ha terminato l’album solista

ALISSA WHITE-GLUZ degli ARCH ENEMY ha terminato l’album solista

Alissa White-Gluz, front woman degli Arch Enemy, è stata recentemente ospitata su ‘Vox&Hops’, podcast condotto da Matt McGachy dei Cryptopsy.

La singer ha parlato dei lavori per il suo album solista, annunciato da lungo tempo (qui la notizia). A tal riguardo Alissa ha raccontato: <<nel settembre 2016 ho firmato con Napalm Records per un album solista. Tutto quello che ho fatto è stato firmare per farne uno, ma penso che molte persone abbiano interpretato che avevo un album pronto da pubblicare. Quindi, in pratica, quando è uscita la notizia di questo album solista, l’unica cosa era l’aver accettato di farlo, tutto qui. E poi sono stata in tour, ad esempio, trecento giorni dell’anno fino al 2020. E così ora è fatto, perché ora sono stata a casa abbastanza a lungo per scrivere le canzoni e terminarle. Sono fantastiche e le adoro.>>

Circa una data di uscita, la White-Gluz ha affermato: <<Non c’è nulla che lo trattenga – è fatto – ma devo valutare come rilasciarlo, perché ora ci sono così tante uscite che voglio assicurarmi che la musica ottenga l’attenzione che merita. Quindi non uscirà contemporaneamente a un album degli Arch Enemy, di sicuro, perché non è una buona idea, ma troverò il tempo di pubblicarlo in un modo che abbia senso>>.

Sulla strada musicale che i fans troveranno sul disco Alissa ha spiegato: <<Non suona per niene come gli Arch Enemy. Sono sempre io, quindi qualcosa che ricordi la band ci sarà, ma è diverso. Mi sento come se fosse una specie di amalgama di quel posto davvero interessante in cui ti trovi quando sei un musicista principiante, perché anche se non sono una cantante o una cantautrice principiante, sono una chitarrista principiante – sono molto cattiva con la chitarra. Quindi, quando scrivo canzoni alla chitarra, ho un approccio che probabilmente è totalmente sbagliato, ed è quello che, penso, lo renda cool. È diverso: è un approccio non ortodosso. Voglio dire, posso ancora suonarlo, ma non è il mio strumento principale, quindi quando scrivo riff su una chitarra, scrivo come un cantante che scrive riff su una chitarra. Alcuni potrebbero obiettare che è un pò il modo in cui anche Michael Amott scrive, in realtà, perché i suoi riff sono così “cantati”. Ma, sì, così ho scritto un sacco con Jeff Loomis e ho scritto un sacco con molte altre persone… che non voglio rovinare la sorpresa e annunciarli tutti ora. Ma c’è il canto pulito, c’è il ringhio, ovviamente, e altre tecniche vocali interessanti con la nota che urla e alcune cose operistiche. È un album pesante. Non con quale genere definirlo. È totalmente autoprodotto in questo senso. È onesto. È esattamente quello che mi sentivo di scrivere. Quindi ci sono alcuni elementi prog, ci sono alcuni elementi rock and roll, c’è molto metal, ovviamente. Ma, sì, ne sono davvero felice. Quindi spero che piaccia anche ad altre persone!>>

Nel 2017, Alissa ha detto che il suo album di debutto da solista avrebbe caratterizzato collaborazioni con un membro dei Kamelot e almeno uno dei suoi compagni di band.

L’idea di un progetto solista è nata come suggerimento dell’ex cantante della band Angela Gossow, che ha gestito la carriera degli Arch Enemy per più di un decennio e supervisiona anche gli affari personali di Alissa.

Secondo la White-Gluz, il suo album di debutto da solista sarà pubblicato con il titolo ‘Alissa’, perché vuole “mantenerlo semplice” e “rendere molto chiaro chi è e cosa è”. Per realizzare il disco, Alissa “ha fatto un’enorme revisione della vita”, che includeva la costruzione di uno studio e l’investimento di molto tempo e denaro per imparare a progettare e registrare, programmare la batteria e migliorare nel suonare la chitarra. <<Naturalmente, nell’album stesso avremo veri musicisti che suoneranno tutte queste cose, ma in termini di riduzione dello stile e del songwriting, è qualcosa che devo iniziare da sola>>, ha spiegato.

Dai un occhio anche al nostro Speciale: Alissa White-Gluz!

L’intera intervista con Alissa White-Gluz la trovate di seguito:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: