THE RITUAL – Beyond The Fragile Horizon

La mia prassi è di mettere su il disco ed ascoltare, successivamente di andare a vedere chi è che suona, bio, testi e compagnia bella. Successivamente mi piace scommettere sulla nazionalità della band in questione. E’ proprio come nel caso dei The Ritual che perdo sempre. ‘Beyond The Fragile Horizon’ è un disco che prescinde dai confini nazionali, un disco esaltante con un sound ben posto a metà strada fra il vecchio ed il nuovo thrash. 
La band, attiva dal 2002, dopo un primo promo ed i soliti cambi di line up, partorisce questo disco buono
e sano new thrash metal, che certamente non passerà inosservato da parte di quegli addetti ai lavori che riescono a vedere la realtà senza i soliti paraocchi. 
Un disco che combina al meglio le varie influenze dichiarate della band (quali Metallica, Pantera, Testament, Machine Head), registrato presso gli Authoma Studios di Alessandria sotto la produzione di Federico Pennazzato (Sadist, Secret Sphere).
Il disco presenta un ottima produzione e post produzione; si apre con la title track ‘Beyond The Fragile Horizon’ un intro soft che ci accompagna verso il primo vero pezzo carico di energia ‘Show Me What You Can Do’. Una song con un refrain che in un altra situazione, in un altra nazione e con un video ad hoc avremmo visto e rivisto nei canali metal: coinvolgente, ritmata, heavy, con un ottimo assolo ed un cantato che delinea una certa malinconia. 
Per quanto riguarda il video poteva essere fatto meglio nel senso avrei evitato alcuni frames nel montaggio delle riprese della band. In tutti i pezzi la sezione ritmica spara cazzottate dritte allo stomaco, come in ‘Together’, una song dalle linee di chitarra elaborate, o come ‘Slave’
‘Without’ possiamo dire che sia la ‘power ballad’ dell’album, dopo un intro acustico le chitarre distorte entrano prepotentemente, mai troppo semplici e lineari, ma ben articolate e la voce di Marco fa il resto. La batteria non sbaglia mai un colpo ed articola un ottimo intro in ‘The Liar’. Splendidi riff thrash a gogò per tutto la durata dell’album. 
Faccio i miei migliori auguri a questa giovane band nella speranza di ascoltare materiale nuovo sempre migliore, perchè le basi ci sono ed anche ottime!
Keep the faith!

A cura di Blazer

Band: The Ritual
Titolo: Beyond The Fragile Horizon
Anno: 2011
Etichetta: Bakerteam Records
Genere: Thrash Metal
Nazione: Italia

Tracklist:
1 – Beyond The Fragile Horizon
2 – Show Me What You Can Do
3 – Jason On The River
4 – Hysteria & Madness
5 – Shoot Me
6 – Without

7 – Together
8 – The Slave
9 – The Liar
10 – Nothing Is The Same (Sacrifice)

Line Up:
Marco Obice – voice e chitarra
Marco Pastorino – chitarra
Giacomo Bianco – basso

Luca De Vito

About Francesco P. Russo 11325 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*