SVARTANATT – Svartanatt

SVARTANATT – Svartanatt

20 Novembre 2016 Off Di Francesco P. Russo

Mi sono imbattuto nell’omonimo debut album degli Svartanatt, debutto sulla lunga distanza per la rock band svedese disponibile tramite The Sign Records. La band mette sin da subito in chiaro le proprie intenzioni, vale a dire avvolgere l’ascoltatore con la loro passione per il rock vintage, di quello che tanto ammaliava i giovani nel periodo a cavallo tra gli anni 60 ed i primi 80, pregno di psychedelia, influenze “blueseggianti” ed armonie che si muovono liberamente dai momenti più romantici a quelli più festaioli, con spensieratezza e molta fluidità.

Stare qui a parlarvi di influenze risulterebbe lungo, poichè ci si muove da soluzioni rimembranti certi pezzi di Jimi Hendrix, sino a qualche sprazzo doom oriented sulla scia dei vecchi Black Sabbath passando per il rock-blues sanguigno di Janis Joplin e qualche strizzatina d’occhio al Joe Cocker degli anni d’oro in quel di Woodstock. In tutto una certa potenza hard rock con armonie di organo che ricorda la strada percorsa dai Deep Purple, per citare un nome tra i più famosi e qualche inserzione con il theremin. Spunta anche un’influenza dal sapore molto Dire Straits in ‘Demon’, pezzo dai risvolti sono drammatici e viscerali.

La produzione, manco a dirlo, è in perfetto stile con l’epoca che tanto affascina gli Svartanatt, al punto da far sembrare che il disco sia uscito realmente qualche decennio fa e pubblicato solo adesso. Inoltre, da amante delle ballad fatte bene, sottolineo quella presente su questo disco, la meravigliosa ‘Thunderbirds Whispering Wind’, letteralmente da pelle d’oca.

In poche parole e senza girarci attorno, se siete degli amanti del rock vintage del vecchio e magico periodo 60’s/70’s/80’s questo album vi delizierà al cento per cento, senza strafare ma anche senza cedere in alcun punto fondamentalmente. Si tratta, dunque, di un lavoro romantico e nostalgico che starebbe benissimo in qualsiasi momento della giornata. Gli Svartanatt sono una band di appassionati con qualità tecniche che suonano con passione quello che più li affascina, riuscendo ad affascinare e lasciando l’ascoltatore soddisfatto alla fine dell’ascolto – ammesso che abbiate nostalgia o prediligete tali sonorità. A tal proposito, alla fine dell’ascolto vi ritroverete ad affrontare la durezza di un brusco ritorno al presente!

A cura di Francesco “Chiodometallico” Russo

  • Band: Svartanatt
  • Titolo: Svartanatt
  • Anno: 2016
  • Genere: Hard Rock/Psychedelic Rock
  • Etichetta: The Sign Records
  • Nazione: Svezia

Tracklist:

  1. Filled Up With Darkness
  2. Times Are Changing
  3. Demon
  4. Nightman
  5. Thunderbirds Whispering Wind
  6. Dreams
  7. Rocket
  8. Dead Mans Alley
  9. Secrets Of The Earth
  10. Destination No End