STRYPER – No More Hell To Pay

stryper-no-more-hell-to-payGli Stryper colpiscono ancora una volta e ragazzi, fareste meglio a non sottovalutare questo disco e neanche loro. Sono lontani i tempi in cui, primeggianti nella sfera “Christian Rock”, la gente si faceva beffe di loro perchè religiosi (Infatti fu coniato dalla stampa appunto, il genere Christian Rock ma comunque sempre di Hard Rock si tratta/va) e sinceramente forse anche un po’ ingenui lo erano con testi tendenti più al Gospel che non al Metal, ma sempre autori di musica di classe e sottovalutati.

Ma qui non siamo in chiesa ne tanto meno a teatro e neanche ad una lezione di prosa; qui si giudica (o si cerca di farlo) in base alla musica e possiamo tranquillamente dire che ‘No More Hell To Pay’ sarà uno dei dischi dell’anno nel suo genere. Si perchè con la formazione originale, i nostri sbaragliano molte uscite in ambito hard rock con un concentrato di gusto, potenza e classe. Si evince subito dalla prima song ‘Revelation’ ma ancor più dalla successiva ‘No More Hell To Pay’ che dà il titolo all’album; dove Michael Sweet dimostra di avere ancora una voce possente capace di svettare lassù dove in pochi sanno e possono arrivare (e che dire dell’acuto finale di ‘Jesus is Just Alright’?) e del gusto melodico, forse mieloso ma da brividi di ‘The One’, una ballad che molti gruppi più blasonati cercano di scrivere ma non ci riescono da ormai troppo tempo.

Controcanti e brividi a non finire: questa è MUSICA! In questo lavoro c’è proprio tutto anche canzoni nervose come ‘The Legacy’ che assumono un gusto accattivante e implacabile; il lavoro della chitarra di Oz Fox in fase solista è illuminante (‘Marching Into Battle’, ‘Sticks & Stones’) e la ritmica sempre sublime (‘Te Amo’ su tutte, con Michael Sweet sugli scudi).

Questo ‘No More Hell To Pay’ sbaraglia tutta e dico TUTTA la discografia precedente del gruppo di Orange County, meravigliando tutti coloro che avranno l’onore, il piacere e la curiosità di avvicinarvisi; una giusta rivincita, forse arrivata tardi (ma meglio che mai) verso coloro che li hanno sempre presi per il culo, anche se i nostri non hanno da dimostrare niente a nessuno perchè non si arriva a 30 anni di carriera (anche seppur con una breve pausa) se non si ha qualcosa di valido da dire. ‘Renewed’ chiude l’album, martellante e melodica e atta a far da monito: Gli Stryper ci sono e non temono confronti con nessuno in campo hard rock classico!!!! TOP ALBUM!!!!!!

a cura di Francesco Noli

  • Band: Stryper
  • Titolo: No More Hell To Pay
  • Anno: 2013
  • Genere: Hard Rock
  • Etichetta: Frontiers Records
  • Nazione: U.S.A.

Tracklist:

  1. Revelation
  2. No More Hell To Pay
  3. Saved By Love
  4. Jesus Is Just Alright
  5. The One
  6. Legacy
  7. Marching Into Battle
  8. Te Amo
  9. Sticks & Stones
  10. Water Into Wine
  11. Symphaty
  12. Renewed

Website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: