SELVANS / DOWNFALL OF NUR – Split

Su Avantgarde Music è da poco uscito uno split che vede compartecipare due band provenienti dagli opposti del pianeta, dal un lato i nostrani Selvans (ammirati live e intervistati al Dagda Club) e dall’altro gli argentini Downfall of Nur. Due ottime band caratterizzate da un suono possente ed evocativo, che si sono alternate in un disco che prende spunto dal dualismo Sole/Luna. Stupendamente evocativo l’artwork del disco realizzato da Gabriele Gramaglia, raffigurante una rielaborazione delle figurazioni classiche del Sole e della Luna, in duello tra loro.

Le quattro tracce hanno lo scopo di creare un oroburous musicale, dove le differenze tra le due stelle si chiudono nelle memorie del passato umano. Il disco si apre con ‘Sol (Intro)’ brano strumentale, ricreando l’atmosfera bucolica del sorgere mattutino del Sole aprendo la strada al brano successivo ‘Pater Surgens’ dei Selvans. L’impatto è forte, esplodendo nelle sonorità della band capaci di evocare storie di un mondo passato. Haruspex intercala all’inglese il latino, lingua del mondo antico per eccellenza, proprio a voler dare maggior risalto alle sue lyrics molto simili alle invocazioni al sole dei popoli latini. Growl e pulito convivono assieme narrando di come l’astro solare abbia accompagnato il cammino dei nostri antenati fin dall’epoca dei Sabini.

Tocca poi ai Downfall of Nur proseguire il cammino con ‘Mater Universi’, brano dedicato alla Luna. L’astro che occupa le nostri notti diventa regina dell’universo alla quale si inginocchiano i ritmi della vita. La luce lunare diventa forza purificatrice che non solo gli uomini, ma anche la Terra evoca per poter sanare il suo stesso sangue. La notte non è così oscura grazie proprio al grigio splendore che la stella infonde e che illumina il nostro cammino. Il brano è un ottimo esempio dello stile che ha già caratterizzato i full leght della band, la voce urlante e la cassa martellante interrotta solo da inserti di strumenti tradizionali (con la partecipazione di Haruspex al flauto), elemento che crea l’atmosfera rarefatta a richiamo dei raggi lunari.

A chiusura del cerchio sta ‘Luna (Outro)’ a riportare con la sua placida oscurità l’ascoltatore all’inizio di un nuovo giorno. Split evocativo, per due band che della tradizioni umane e delle sue storie hanno fatto il loro cavallo di battaglia.

A cura di Luca Truzzo

  • Band: Selvans / Downfall of Nur
  • Titolo: Selvans / Downfall of Nur – split
  • Anno: 2016
  • Genere: Atmospheric / Folk / Black Metal
  • Etichetta: Avantgarde Music
  • Nazione: Italia / Argentina

Tracklist:

  1. Sol (Intro)
  2. Pater Surgens
  3. Mater Universi
  4. Luna (Outro)

 

lucapauraduple

Leggi anche

Da non perdere x