RHAPSODY OF FIRE – Into The Legend

Rhapsody of Fire-new album 2016

A tre anni di distanza da ‘Dark Wings Of Steel’, i Rhapsody Of Fire tornano sulla scena con ‘Into The Legend’. Privo di concept particolare, ma sicuramente legato al lavoro precedente, il nuovo capitolo viene aperto da ‘In Principio’ con un intro scandito dal battito del martello sull’incudine, mentre cori lirici danno vita all’incipit.

‘Distant Sky’ procede su cavalcate di batteria intente a farsi strada tra riffs tipicamente power e sinfonici. Gli assoli sono potenti e incalzanti e il chorus è subito orecchiabile. La title track, di cui è disponibile il videoclip ufficiale tra le bonus tracks, presenta un mood concentrato su giri di basso più cupi contrapposti a cori epici e ad assoli ricercati e ben eseguiti. Modulazioni gotiche di chitarra slanciate dal basso su un tappeto di colpi di archi, caratterizzano ‘Winter’s Rain’, rendendola interessante e particolare tanto quanto la successiva ‘A Voice In the Cold Wind’ di stampo folk e magistralmente sviluppata su elementi irish, quali i fiati che incarnano il soffio del vento.

‘Valley Of Shadows’ è un’esplosione di Power dagli arrangiamenti esemplari. I cori sussurrati creano la giusta suspance andando a delineare ombre nella struttura. Le linee vocali femminili del soprano Manuela Kriscak incantano e offrono carattere all’intera traccia. ‘Shining Star’ è una ballad nata dalla mente di Manuel, fratello di Alex, in cui le magiche corde classiche cullano lentamente mente e cuore. Profonda e commovente, è stata riadattata  anche in Italiano e Spagnolo, rispettivamente con i titoli ‘Speranze e Amor’ e ‘Volar Sin Dolor’ (quest’ultima inserita come bonus track).

Il gioco di rincorsa tra Synth e chitarra rende ‘Realms Of Light’ più accattivante e moderna. Il soprano intreccia una trama oscura, quasi Black, per poi rilasciare spazio alle tastiere. Cavalcata indiscussa è ‘Rage Of Darkness’ che si fa conquistare grazie agli assoli alternati tra basso e chitarra. La chiusura dell’album è affidata alla lunga suite ‘The Kiss Of Life’, traccia ispirata al Power Metal sinfonico finlandese, ma che trova la sua originalità in ritmiche psichedeliche che esplodono progressivamente, grazie a momenti epici, ruvidi e teatrali e dal break intenso a cura del duetto in lingua italiana. Particolare menzione va a questo brano in quanto rispecchia a pieno il genere cinematico, caratterizzato da strutture che necessitano di lunghi tempi: intro, progressione nell’evoluzione e nello sviluppo, azione, conclusione e outro (altrimenti non gli sarebbe attribuito il concetto di Cinematico) sono indispensabili per progetti come questo che scelgono di avvalersi della collaborazione delle orchestre sinfoniche.

Per questo, ‘Into The Legend’ è un album stiloso, ricco di cambi di tempo, di composizioni sperimentali e ricercate in cui ogni brano, scritto da un grande e versatilissimo Fabio Lione, rappresenta una vera e propria colonna sonora.

A cura di Benedetta Kakko Delli Quadri

  • Band: Rhapsody Of Fire
  • Titolo: Into The Legend
  • Anno: 2016
  • Genere: FilmScore / Symphonic Power Metal
  • Etichetta: AFM Records
  • Nazione: Italia

TrackList:

  1. In Principio
  2. Distant Sky
  3. Into The Legend
  4. Winter’s Rain
  5. A Voice In The Cold Wind
  6. Valley Of Shadows
  7. Shining Star
  8. Realms Of Light
  9. Rage Of Darkness
  10. The Kiss Of Life

Bonus Tracks:

  • Into The Legend (Official VideoClip)
  • Volar Sin Dolor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: