Poets of the Fall live @ Live Club (28/05/2015): il report della serata!

Poets of the Fall live @ Live Club (28/05/2015): il report della serata!

I rockers finlandesi Poets of the Fall hanno suonato in Italia nel tempio del Rock di Trezzo sull’Adda, il Live Club. Già alle 17:00 di Giovedì 28 Maggio di fronte all’ingresso era presente una piccola folla di fans, con in mano il biglietto “VIP Hospitality”, in attesa di incontrare i Poets prima dello show. Ancor prima dell’apertura dei cancelli una folla molto numerosa si è raccolta all’ingresso, che ha riempito abbastanza il locale anche se non da arrivare al sold out.

Ad aprire la serata i The Elements, una band monzese formata da Stefano Gerosa, Marcello Puglisi, Andrea Sparacino, Giancarlo Masoli e Matteo Montagna che, con il loro rock a 360 gradi, intriso di varie influenze, dal punk allo stoner, dal metal all’indie, hanno mantenuto una loro identità ben definita in grado di trascinare e coinvolgere il pubblico del Live Club.

Grande standing ovation per l’entrata sul palco dei Poets of the Fall, accolti dal pubblico dietro le transenne con un grande cartello con su scritto, con i colori del nostro tricolore, “Tervetuloa Italiaan” (“Benvenuti in Italia” nella lingua madre della band).  Effettivamente questa sera è la loro prima data qui in Italia e quindi l’accoglienza non poteva che essere delle migliori.

Subito dopo l’intro ecco i Poets of the Fall iniziare il concerto con “Choice Millionaire”, tratta dal nuovo album “Jealous Gods” uscito lo scorso Settembre. A seguire ecco la set list del concerto:

  • Locking Up the Sun
  • Love Will Come to You
  • Clear Blue Sky
  • Temple of Thought
  • Rogue
  • Rumors
  • Diamonds for Tears
  • Nothing Stays The Same
  • Lift
  • Roses
  • Carnival of Rust
  • Dreaming Wide Awake

Un grande peccato che non abbiamo suonato le ballads, a mio modesto parere molto belle, come “Sleep” dall’album del 2005 “Signs of life” e “Cradled in Love”, terza traccia nell’album “Temple of Thought” del 2012. Il concerto si è concluso con una nota negativa. I Poets of the Fall hanno suonato circa un’ora e trenta e, mentre i fans acclamavano un ulteriore bis sul palco, loro non si sono presentati. Il tutto è stato giustificato dalla stessa band dalla loro pagina facebook con il post che vi riporto:

“Siamo molto dispiaciuti per non essere venuti ulteriormente fuori per i bis, ma dovevamo essere in Germania il mattino seguente ed i tempi erano molto stretti. Alla prossima volta! Siamo molto felici che lo spettacolo vi sia piaciuto! Grazie Milano. You rock, you sing, and you sing LOUD!”

Di seguito la photogallery della serata.

Report e foto a cura di Pino Panetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: