ODD DIMENSION – The Blue Dawn

ODD DIMENSION – The Blue Dawn

The Blue Dawn è il terzo concept album che permette agli Odd Dimension di rompere un periodo di silenzio lungo otto anni. Dopo un ponderato cambio di line-up,il combo alessandrino ci catapulta  nello Spazio attraverso la storia di due viaggiatori interstellari, Markus (interpretato da Jan Manenti) ed Eloise (interpretata da Simona Aileen) . Entrambi vengono coinvolti in una deviazione dal loro percorso originale causata dagli attacchi di una popolazione sconosciuta. Atterreranno su un nuovo pianeta , ‘The Blue Planet’, dove dovranno lottare per vivere fino a  creare un esercito utilizzando la materia del  pianeta stesso affinche possa aiutarli a riportare l’ordine e salvare la propria discendenza, che, alla fine, si mescolerà con le schiere da loro create generando una nuova razza.

Ecco, quindi, che, ad ogni traccia viene affidato un capitolo di questa avventura: le tastiere stendono tappeti di patterns futuristici e cinematografici, duettano in assoli, giocano a rincorrersi con le corde in un’atmosfera tipicamente progressive in cui la melodia regna sovrana anche in brani totalmente strumentali. Il sound della band è sempre stato influenzato dal background musicale dei singoli componenti,ma anche da maestri nel genere quali Dream Theater, Ayreon e Symphony X, ma, questo, è, allo stesso tempo, l’impronta che ha contraddistinto gli Odd Dimension sin dal primo album.

The Blue Dawn è caratterizzato da tanta atmosfera, da grande tecnica eseguita senza pretese per lasciare spazio al coinvolgimento del viaggio stesso. E’ un album che si lascia ascoltare più volte vantando il potere di trascinare l’ascoltatore in questa vera e propria “dimensione dispari”.

Voto: 7.5/10 

A cura di Benedetta K.

  • Band: Odd Dimension
  • Titolo: The Blue Dawn
  • Anno: 2021
  • Genere: Progressive Metal
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Nazione: Italia

Track list:

  1. Mission n°773
  2. Landing On Axtradel
  3. The Invasion
  4. Escape To Blue Planet
  5. Solar Wind
  6. Life Creators
  7. The Blue Dawn
  8. Sands Of Yazukia
  9. Flags Of Victory
  10. The Supreme Being

– Third studio-album for the cult modern prog metal band, the first one featuring new singer Jan Manenti (The Unity)
– Featuring former Dream Theater’s keyboards maestro Derek Sherinian on the titletrack
– Featuring Labyrinth’s singer Roberto Tiranti on the song ‘Flags of Victory’
– Artwork by Gustavo Sazes (Angra, DGM, Firewind, James LaBrie)
– Intriguing existential Sci-Fi concept-album in the vein of Rush’s ‘2112’*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: