NOVA ART – The 3rd Step

Un’ ondata di fresco progressive metal dalla Russia, i Nova Art debuttano con il loro terzo lavoro ‘The 3rd step’, preceduto da ‘The art of Nova’ (2005) e ‘Follow Yourself’ (2009).
Quest’ultimo progetto differisce dagli altri innanzitutto per una questione temporale: ‘The 3rd Step’ è, infatti, un cd di 6 tracce dalla durata medio/bassa, di cui alcune sono cover appartenenti rispettivamente a Britney Spears, Madonna e Zodiac.

Si può dunque dedurre che questo “Progressive Metal” dei Nova, è portato avanti con una ramificazione fatta di premesse che si perdono in molti altri generi. Consideriamo la traccia numero 1 la colonna portante del progetto ‘The 3rd Step’.

‘Black Armony’, di cui ho avuto il piacere di guardarne il videoclip ufficiale disponibile su youtube, fa trasparire il meglio del cd. Oltre ad un accostamento audio/video qualitativamente molto buono, i Nova prediligono uno scenario quasi tetro. Sebbene più semplice, poichè si limita ad una serie di inquadrature della band impegnata ad eseguire il pezzo, ha ricordato il gioco di colori (dal un punto di vista prettamente estetico) che spesso utilizzano i Deftones e, anche se un pò meno, dei Korn.
Ovviamente i Nova Art, al contrario degli ultimi due gruppi citati pocanzi, tendono molto meno al Nu e più, invece, al gothic, in maniera molto palesata, riadattando i tratti di quest’ultimo genere e rielaborandolo su linee moderne.
Insomma, un genere del tutto sperimentale, che può lasciare facilmente disorientati.
La sonorità vocale di Andrew Nova è chiara ed incisiva: non sfocia nell’eccesso, né si riveste di sfumature anonime.

La rielaborazione della Spears, ‘Me Against the Music’, lascia un pò a desiderare; sarebbe stato meglio in questo caso, se i Nova Art avessero continuato ad osare nel cambiamento e nella sperimentazione autonoma.
Tuttavia, sono presenti tra le varietà musicali anche sound elettronici, riff dall’ottima tecnica e stacchi dalla giusta aggressività quando le ritmiche lo richiedono.

I Nova Art si presentano come una vera e propria sperimentazione, non credo sia un caso infatti il loro nome. Tutte le correnti artistiche e musicali nel corso della storia raggiungono il proprio periodo “Nuovo”, e credo che la finalità del loro presentarsi come “Nova Art” non sia casuale, ma un obbiettivo studiato e prefissato già in precedenza. A tal proposito mi sento in dovere di citare i Rammstein, non per rifarmi ad una similitudine musicale, ma per trarne l’esempio del fatto che essi sono stati, insieme ad altri, pionieri proprio di un movimento musicale nuovo allora chiamato “Neue Deutsche Härte” che consisteva nell’iniziare ad utilizzare la propria lingua madre nei brani. E chi sa se tra tutto questo sperimentare, i nostri Nova Art proporranno un progetto che omaggi linguisticamente la loro terra e ci rendano partecipi della loro rivoluzione artistica!
Buon ascolto a tutti!  

a cura di Federica Bovenzi

Band: Nova Art
Titolo: The 3rd Step
Anno: 2012
Etichetta: Nessuna
Genere: Modern Progressive Metal
Nazione: Russia

Tracklist:
1- Black Harmony
2- No More Pain
3- You, The Only
4- My Beloved Hate (New Edition)
5- Me Against The Music (Britney Spears Cover)
6- Pacific (Zodiac Cover)

Lineup:

Andrew Nova – voce
Alexander Merenkov – chitarra
Konstantin Sdobnov – tastiere ed effetti
Konstantin Ganulich – basso
Stanislav Kulikov – batteria

Website

About Francesco Chiodometallico 10579 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*