NIGHTGLOW – We Rise

WeRiseI Nightglow sono una band heavy metal nata nel 2003 a Sassuolo. Tre anni più tardi i Nostri diventano la tribute band ufficiale dei Manowar, riconosciuta anche dai due fansclub ufficiali, ManOwar Italia e Army Of Immortals. Nel 2011, con una lineup rinnovata, i Nightglow entrano in studio per dar vita al primo album di pezzi inediti, questo ‘We Rise’ di cui oggi vi parliamo. Edito da Logic(il)logic records lo scorso Marzo.

L’apertura del disco (dopo un’intro che rappresenta la disperazione di qualche malcapitato prigioniero di guerra) è affidata alla title track; canzone molto heavy con una pesante dose di groove sulla scia dei Black Label Society, seppur alla base resta costantemente un tappeso sonoro di matrice heavy.
Tempi incalzanti e ritmiche trascinanti con dei bei riffoni accattivanti.

Più hard’n’heavy oriented, rispetto alla canzone precedente, la successiva ‘Time Lord’, con un sound compresso ed alcune cavalcate dal retrogusto epicheggiante. La voce si staglia convincente ed alterna alle parti altisonanti certi frangenti che sfiorano lo scream sporco.
Anche nella successiva ‘Between Heaven & Hell’, si evince l’ottima preparazione e coordinazione dei musicisti. Certo, converrete che non stanno proponendo nulla di innovativo, neanche lontanamente, ma suonano in maniera impeccabile e si mostrano altamente attitudinali al genere.

Non mancano assoli taglienti e di buon effetto. Creati con palese dedizione ed ottimamente inseriti. Come delle rasoiate che gli amanti del “true metal” accoglieranno con grande piacere nei propri sistemi uditivi. Da sottolineare che nell’ultimo pezzo citato vi sono anche certi accorgimenti chitarristici che fanno venire in mente Mr. Iommi.
Una voce possente (un demone?) apre ‘Evil Dust’, con ritmiche e riff molto doomeggianti, dal retrogusto sabbath-iano, avvolgenti. Ma non manca molto per partire nuovamente a folle velocità, sfiorando anche certo heavy/speed, oltre i momenti più melodici e trattenuti. Aloni epici restano costantemente durante tutta la durata del disco, contribuendo, insieme alle composizioni in generale, a dare quel forte alone di matrice Manowar.

Heavy e cazzutissime anche ‘Shine Of Life’ e ‘Dreamland’, dove non si risparmiano assoli e altai livelli di energia trasmessa. Ci si ritrova in un momento molto rabbioso nella successiva ‘Don’t Cry’ dove il vocalist interpreta bene la sua parte, forte del perfetto accompagnamento dal resto dei musicisti. Le linee vocali sono “nevrotiche”, alternanodsi ad alcuni momenti più effettati.
Certo dire che il cantante ricorda per certi aspetti Erik Adams fa intendere che le capacità e le estensioni vocali non mancano, anzi. Diamo a Cesare quel che è di Cesare; se non si brilla per originalità, almeno si propone una tecnica di alto livello e indubbia attitudine.

Chiusura affidata alla calpestante ‘End Of Time’, pezzo più lungo del disco, finale molto speed oriented che vi entrerà in testa facendovela scuotere con un bel potente headbanging, seppur non manchino melodici tappeti chitarristici a rendere il tutto più ammaliante.

Giungendo al conto, l’album troverà sicuramente un buon accoglimento da parte dei cosidetti “True Metallers”, coloro che si fermano al metal dei tempi d’oro, senza alcuna voglia di osare innovazione di alcun tipo, cosa che a certi potrebbe far storcere il naso. Per quanto mi riguarda un disco dall’ascolto piacevole e disimpegnato.

Speriamo in una futura release nella quale i Nostri validissimi musicisti riescano a proporre sempre dell’ottimo metallo, ma con qualche tocco personale.

a cura di Francesco “Chiodometallico” Russo

  • Band: Nightglow
  • Titolo: We Rise
  • Anno: 2013
  • Etichetta: Logic(il)logic Records
  • Genere: Heavy Metal

Tracklist:

  1. We Rise
  2. Time Lord
  3. Between Heaven & Hell
  4. Evil Dust
  5. Shine Of Life
  6. Dreamland
  7. Don’t Cry
  8. End of Time

Website

 

Nazione: Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: