Le Origini Occulte della Musica – di Enrica Perucchietti

Le-origini-occulte-della-musica_SDMrecensioneLe leggende in merito ai grandi nomi della musica, a partire da figure come Paganini fino a cantanti pop attuali come Lady Gaga, hanno sempre dato uno spessore esoterico ai brani musicali più amati.

La diffusione di internet e di una marea di portali dedicati all’argomento hanno portato alla creazione di “miti” che, molto spesso, sono semplici dicerie o pure leggende metropolitane, rendendo quindi difficile poter trovare materiale attinente a fatti realmente accaduti. Uno dei testi ai quali un appassionato può far ricorso per approfondire la tematica del rapporto tra musica ed esoterismo è sicuramente ‘Le origini occulte della musica’, opera in tre volumi scritta da Enrica Perucchietti ed edita per Unoeditori.

Caratteristica principale, e di maggior importanza, è il modo in cui la scrittrice ha scremato le informazioni trattate nelle varie sezioni. Principalmente si è dedicata ad un lavoro di vera ricerca “storica” sull’argomento, evitando di utilizzare tutto quello che si basa su teorie bizzarre o comunque privo di fondamenta. Affronta con spirito critico le teorie che ormai sono da sempre assodate, cercando alle volte di smascherare le semplici dicerie a favore di verità alle volte ben più estreme e lontane dall’immagine che molti di noi hanno delle stelle della musica internazionale.

Partendo dai geni della musica classica, Mozart e proprio Paganini, tanto per citarne un paio, attraversa i generi musicali che nell’ arco di un paio di secoli hanno tenuto compagnia all’umanità, facendone affiorare i lati più oscuri, in molti casi sconosciuti ai più. Nel suo argomentare mette particolare attenzione su alcuni dei personaggi più noti, portando a galla lati della loro vita che permettono al lettore di farsi un idea a 360° delle loro vite. Satanismo, paganesimo, complottismo, morti sospette, magia, controllo mentale e alieni fanno parte della vita di queste star molto più della fama stessa, tanto da trasformare spesso le loro vite in gabbie dorate.

Per meglio rendere gli eventi, fa ricorso ad interviste degli stessi personaggi trattati o di quelle persone più o meno rispettabili o famose che ne hanno condiviso le vicende. Spesso mette le composizioni di cantanti e band sotto una lente d’ingrandimento, in modo da mettere in luce i richiami alla magia, al satanismo o ad altri argomenti poco mainstream, che questi hanno nascosto nelle loro lyrics. Proprio questo sistema permette di ampliare la conoscenza di un argomento messo un po’ ai margini della letteratura musicale, ma che continua ad affascinare molti ascoltatori e lettori.

I tre libri sono molto interessanti e piacevolmente scorrevoli, ne consiglio caldamente la lettura a tutti coloro che vogliano ampliare la loro conoscenza del luminoso (o sarebbe meglio dire “oscuro”, una volta finita la lettura dei volumi) mondo delle star musicali o anche solo a chi voglia vedere con occhio più approfondito il mondo che ci attornia.

A cura di Luca Truzzo

  • Titolo: Le Origini Occulte della Musica
  • A cura di: Enrica Perucchietti
  • Editore: Unoeditori
  • Anno: 2015
  • Pagine: 450 (vol.1) – 450 (vol.2) – 360 (vol.3)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: