Igor Cavalera (ex SEPULTURA): “Bill Ward dei BLACK SABBATH è stato la mia ispirazione!”

Igor Cavalera (ex SEPULTURA): “Bill Ward dei BLACK SABBATH è stato la mia ispirazione!”

In una nuova intervista con la rivista Revolver, Igor “Iggor” Cavalera, l’ex batterista dei Sepultura, ha espresso la sua ammirazione per Bill Ward – batterista dei Black Sabbath –  oltre che fonte di ispirazione per quanto riguarda il suonare lo strumento che li accomuna. Cavalera ha sottolineato: <<Penso che sia stato il primo, ed è ancora uno dei miei batteristi preferiti ad oggi!>>

Sulla conoscenza di Ward, il musicista brasiliano ha raccontato: <<È una storia divertente, perché mio padre aveva un sacco di dischi, e più tardi, io e Max (il fratello, ex frontman dei Sepultura), stavamo esaminando la sua collezione e abbiamo trovato il primo disco dei Black Sabbath lì in mezzo. Ma questo è stato dopo che eravamo già entrati nel musica rock – non tanto metal, ma più rock. E poi, naturalmente, i Sabbath sono diventati una di quelle band che sono ancora le mie preferite. Ascolto ancora quei primi dischi. Bill Ward è uno di quei musicisti che mi ha ispirato, all’inizio, a suonare la batteria, e anche il modo in cui ha sempre spinto ai limiti con percussioni diverse. Ed era fuori dall’ordinario, era lui!>>

Igor ha continuato dicendo: <<Penso che la cosa più unica di Bill Ward sia che in un momento in cui molti batteristi seguivano le chitarre e cercavano di essere – come dire – molto ‘normale’, stava provando soluzioni diverse e se ne andava per la sua strada. E a volte, sembra che l’intera band stesse effettivamente cercando di raggiungerlo. E per me, è stata una lezione enorme perché ha messo la batteria nella parte anteriore invece di essere solo il tipico batterista che seguiva solo i riff di basso. In realtà stava lanciando alcune palle curve allora, e questa è per me una cosa che mi ha davvero fatto guardare lui come un batterista diverso>>.

Leggi anche: MAX CAVALERA ripensa alla rottura con i SEPULTURA: “era tutto marcio dall’interno!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: