I LOVE RADIO ROCK – (The Boat That Rocked)

I Love Radio Rock è uno di quei film che mi hanno letteralmente tenuto attaccato allo schermo per tutto il tempo della durata!
Uscito nel 2009 e diretto da Richard Curtis, il titolo originale è ‘The Boat That Rocked’, ed è ambientato nella metà degli anni sessanta in Gran Bretagna.
La pellicola narra di una storia di censura nei confronti delle radio pirata indipendenti in Inghilterra nei 60’s, appunto, e sottolinea l’amore di alcuni dj, ed i relativi milioni  d’ascoltatori, per la musica rock, mettendola a volte come punto fondamentale della propria esistenza e spesso quasi prima di ogni cosa.

L’illustrazione di un momento storico-sociale, dove il governo inglese cercava di abbattere ogni valvola di sfogo giovanile, cercando di reprimere ogni forma di esuberanza, tra cui la musica rock e pop trasmessa via radio e tutto quello che ne conseguiva. Per la legge, era permesso trasmettere tali generi musicali solo due ore a settimana, ma dal largo del mare del nord, Radio Rock, una radio dentro una nave, emetteva tale musica ventiquattro ore su ventiquattro…..

La storia inizia con un giovane ragazzo, Carl, ben interpretato da Tom Sturridge, che viene affidato al padrino, Quentin (Bill Nighy), dalla madre, per farlo lavorare sulla nave e cambiare aria, per così decidere cosa farne del proprio futuro.
Ma il padrino non è il capitano di una nave qualunque, bensì della nave che cela gli studi di Radio Rock, una radio pirata galleggiante di cui ho fatto cenno qualche rigo fa!
L’equipaggio, formato da un’eclettica ed esilarante compagnia di Dj, e unito dalla comune passione per la musica, soprattutto Rock’n’Roll!

A capo c’è uno dei dj più seguiti in inghilterra, ossia ‘il Conte‘ (Philip Seymour Hoffman), un americano simpaticamente provocatore e sfacciatissimo, al suo seguito troviamo Doctor Dave (Nick Frost), speaker ironico e pungente che cercherà di far perdere anche la verginità a Carl, Simon (Chris O’Dowd), di animo gentile e sensibile in eterna ricerca del vero amore, Midnight Mark (Tom Wisdom), solitario ed attraente sex symbol delle ascoltatrici, il folkloristico psichedelico e drogato Bob (Ralph Brown) ed altri elementi davvero singolari ed imprescindibili per far funzionare a dovere una commedia come questa!

Tra una trasmissione e l’altra accadranno alcune vicende davvero simpatiche, a volte irriverenti e spesso metaforicamente significative per quello che rappresenta la musica per un vero appassionato.
Durante tutto ciò il ministro Sir Alistair Dormandy (Kenneth Branagh), personaggio estremamente all’antica ed eccessivo ottuso moralista, con l’aiuto del suo collaboratore Pirlot cercherà in ogni modo di abbattere le radio pirata, prendendo questa battaglia in maniera molto personale. A cercar di risollevare le sorti di Radio Rock ritorna sulle scene radiofoniche, quindi ri-sale sulla nave, Gravin (Rhys Ifans), il dj più famoso e seguito in Inghilterra, tornato da un viaggio tra le droghe in America.
Questo personaggio avrà modo di scontrarsi, sempre con un fondo di ironia ed amicizia, con l’allora porta corona Conte dj.

Seppur il rientro di Gravin risolleverà per un pò le sorti della nave-radio, il ministro riesce a far approvare l’offensiva contro ogni radio pirata.
Tra vari episodi quotidiani  e tante scene esilaranti (non voglio raccontarvi tutto, guardatevi il film), la nave finirà con il ritrovarsi in fase di affondamento dove, oltre un minimale flash back con il Titanic, la combriccola di dj verrà tratta in salvo dai propri seguaci che si smuoveranno da ogni parte della zona con le proprie barche.

Personalmente ho trovato emozionante la parte dove si vedono arrivare i loro fans in soccorso quando ormai le speranze sembravano perse!
Ragazzi un film che sicuramente vi farà passare in modo davvero piacevole poco più di due ore, con una colonna sonora di tutto rispetto, tra cui cito The Kinks, Jimi Hendrix, The Who, The Turtles, David Bowie, The troggs ed altri veramente interessanti……

Che dire? I love Radio Rock!

a cura di Francesco “Chiodometallico” Russo

  • Titolo: I Love Radio Rock
  • Regia: Richard Curtis
  • Genere: Commedia
  • Anno: 2009
  • Nazione: Regno Unito
About Francesco P. Russo 11307 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"