HAUNTED – Haunted

Giungono alla mia attenzione gli Haunted con il loro omonimo Ep di debutto, uscito quest’anno tramite Twin Earth Records.

La band, proveniente da Catania, si presenta al pubblico con questo esordio discografico che mi ha letteralmente avvolto durante tutto l’ascolto! Ora, stare qui a parlare di ognuno dei cinque brani presenti sarebbe inutile; seppur ognuno abbia la sua caratteristica che funge da calamita per l’ascoltatore, tutti seguono la medesima vena stilistica e meritano di essere ascoltati.

Gli Haunted propongono un oscuro doom con le tutte le carte in regola e, seppur nulla di innovativo venga messo su disco, riesce a catalizzare l’attenzione ammantando in un tenebroso vortice sonoro caratterizzato dalla splendida e magnetica linea vocale della front-woman Cristina Chimirri (una performance impeccabile, complimenti vivissimi!). Non solo testi cantati, ma un vero e proprio strumento che si erge sulle melodie dal sapor esoterico emanate dalle chitarre di Francesco Bauso e Francesco Orlando; ottimamente maneggiate.

Il tutto si amalgama alla corposa base ritmica composta dal basso monolitico di Frank Tudisco e la batteria di Valerio Cimino, che avanza senza mai un’incertezza. Quello che ne esce fuori è un doom classico con richiami a certa psichedelia su uno scenario molto esoterico.

Ovviamente primeggiano le immancabili influenze dei Maestri di genere, dai Black Sabbath, agli Electric Wizard, ma senza plagiarli come altre centinaia di bands e restando fermi alla propria attitudine, che trasuda da ogni solco del disco in elevata abbondanza.

Ascoltando il disco sarà impossibile resistere ai tentacoli sonori degli Haunted, che vi avvolgeranno senza via di fuga, rendendovi vittime (deliziate) di questi circa quaranta minuti che scorreranno in maniera fluida senza mai annoiare e, anzi, istigando a ripigiare il tasto Play del lettore alla fine di tutto l’ascolto!

Che scoperta questi Haunted, seppur non portino novità (che io non cerco necessariamente) piacciono e piaceranno a tutti gli amanti di tali sonorità. Tra l’altro, L’Ep è stato curato in ogni dettaglio, dall’artwork alle ambientazioni tra i brani presenti, uscendone fuori un lavoro che converge un po’ tutti gli stilemi del genere senza tralasciare nulla al caso – realizzato con molta genuinità e cognizione di causa (e si sente).

Per quanto mi riguarda uno dei migliori esordi di quest’anno!

A cura di Francesco “Chiodometallico” Russo

  • Band: Haunted
  • Titolo: Haunted
  • Anno: 2016
  • Genere: Doom
  • Etichetta: Twin Earth Records
  • Nazione: Italia

Tracklist:

  1. Nightbreed
  2. Watchtower
  3. Silvercomb
  4. Slowthorn
  5. Haunted
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: