FEAR OF DOMINATION – Atlas

Fear Of Domination_Atlas album SUONI DISTORTI MAGAZINE

I finlandesi Fear Of Domination sorprendono il loro genere  di appartenenza con questo quarto lavoro che prende il nome di ‘Atlas’. Un concept album basato su un viaggio apocalittico che, attraverso le dieci storie che lo compongono, riesce a catturare l’attenzione sin dalla prima traccia ‘Misery’, nella quale le linee vocali introducono il racconto, passando da un Clean che riporta al sound di band come gli Opeth, così come le atmosfere che la concludono e risfociano in ‘Divided’.

Riffs di basso rincorrono i patterns delle tastiere alternando curiosi cambi di tempo. I cori epici completano il complesso vocale composto da ottimi growl e scream sicchè da trasmettere pura energia. La stessa energia  sostiene il cyber mood delle tastiere protagoniste della successiva ‘Primordial’, espressiva quanto basta e dal carattere più heavy e melodico soprattutto nel refrain. Riffs di chitarra poggiati su un tappeto di tastiere aprono ‘Colossus’, scandita dalle sezioni ritmiche e impreziosita dalla versatilità della voce che cambia diversi stili vocali per assecondare momenti più lenti e atmosferici. ‘El Toro’ è un’altra esplosione di energia che ricorda lo stile dei NIN e dei Ramstein, ma è, comunque, in grado di mantenere l’originalità propria della band. Il comparto ritmico esprime tecnica e vitalità.

A ‘Carnival Apocalypse’ appartengono cavalcate veloci di batteria e chitarre sulle quali si inserisce la voce introspettiva. I fill di batteria di ‘Messiah’ riportano ancora alle sonorità tipiche dei Ramstein, ma, considerati fonte d’ispirazione, valgono relativamente al fine del raggiungimento dell’obiettivo della traccia che evolve, successivamente, rendendosi dura e cadenzata, con l’unica eccezione di un break lirico femminile. L’intro di ‘Adrenaline’ ha carattere “dreamtheateriano”, ma, anche qui, si presenta un celere riadattamento a quello che è, fondamentalmente, il mood Industrial e melodico, aggressivo al punto giusto soprattutto da parte delle linee vocali. Riffs lenti e introspettivi scanditi dalle corde, costituiscono l’intro di ‘Atlas’, title track in cui la voce si doppia dilettandosi tra Scream e Growl prendendo un accento aperto e battagliero.

Voci femminili imitano echi lontani, mentre il vigore confluisce progressivamente in ‘Final Transmission’, brano che, avendo il compito di concludere il viaggio apocalittico, possiede una forte struttura. In conclusione, ‘Atlas’ è un ottimo album prodotto da una band che sa bene come introdurre e legare tra loro generi diversi quali Shock / Industrial / Black / Death / Symphonic / Gothic e, addirittura Power Metal, catapultandoli in una realtà moderna sicchè da soddisfare in pieno l’ascoltatore.

A cura di Benedetta Kakko Delli Quadri

  • Band: Fear Of Domination
  • Titolo: Atlas
  • Anno: 2016
  • Genere: Shock/Industrial Metal
  • Etichetta: Inverse Records
  • Nazione: Finlandia

TrackList:

  1. Misery
  2. Divided
  3. Primordial
  4. Colossus
  5. El Toro
  6. Carnival Apocalypse
  7. Messiah
  8. Adrenaline
  9. Atlas
  10. Final Transmission

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: