F.A.S. – 1000 Motivi

Tra le proposte musicali di cui sono venuto a conoscenza ultimamente, ho riscontrato molta validità in quella dei F.A.S., una band toscana che si propone al pubblico con l’Ep ‘1000 Motivi’, edito dalla giovane ed ottima L.A. Riot Survivor records.
Un Ep di sei tracce per una durata complessiva di cira 20 minuti, dove state certi che non proverete mai noia.

Il genere proposto dai nostri è un’alternative rock/metal con pesanti inflessioni crossover, ma vediamo meglio il contenuto…..

Apertura affidata alla title track, ‘1000 Motivi’, che parte diretta con riff classici per il genere, semplici e gradevoli, per prendere quasi subito cadenzamenti aggressivi, forti di chitarre ben possenti ed avvolgenti, sostenute da una base ritmica abbastanza articolata ed ottimamente coordinata.

Non nascondo che una band che mi è venuta in mente durante l’ascolto sia stata quella dei Linea 77, anche se i F.A.S. non tentano di copiare nessuno, prendendo, certo, qualche influenza immancabile, ma mettendo farina del proprio sacco.
I testi in italiano sono una cosa che ho molto gradito, oltretutto la band mostra una certa maturità nello scriverli, oltre che nel suonare.

Si passa su territori un pò più aggressivi con la successiva ‘Kosta’, dove l’indole crossover si fa più marcata, anche se non manca qualche lieve spolverata melodicamente rockeggiante (costantemente presente in tutte le composizioni). Metrica del cantato in perfetto stile rap metal, ma non storcete il naso davanti questo termine, la band è valida e merita attenzione!
Riff corposi e massicci, stacchetti ritmici e melodie avvincenti sono tra i punti di forza della band, per quanto concerne il lato musicale, ma ottima è anche la prestazione del cantante, sempre all’altezza della situazione.
Un sound dal risultato fresco e piacevole è il risultato di una produzione davvero curata e ben riuscita, dove ogni musicista è al giusto livello ed ognuno riesce ad avere il proprio spazio.

‘La Chiave’, presenta alcuni riff influenzati da Zakk Wild, quindi pesanti e di grande presenza, ma subito si sferza in una soluzione molto melodica ed ammorbidita, che precede un’attacco in mid tempos avvolgenti ed emotivamente sentiti.
Anche qua, come nel resto del lavoro, i testi riescono a spiccare per originalità e freschezza compositiva. Testi sentiti, con, a mio avviso, alcuni riferimenti intimi.
La capacità dei F.A.S. di miscelare situazioni pesanti e massicce con melodie e soluzioni soft è notevole, così da rendere areoso l’ascolto. Quindi non aspettatevi neanche un momento di noia, il cd manterrà alta l’attenzione dell’ascoltatore per tutta la sua durata.
I pezzi sono fondamentalmente dal facile approccio, a tratti commerciali, ma mai piatti ed insipidi. Tutto in queste song è riuscito!

Chi mi conosce è consapevole che io gradisca molto le ballads, e tra le più interessanti ed emotivamente coinvolgenti che abbia ascoltato ultimamente c’è da annoverare la successiva ‘Polvere’, dove un testo davvero emozionale ed una chitarra acustica vi regaleranno la pelle d’oca (come si suol dire).
Sempre in territori soft si muove anche la seguente ‘Sangue In Bocca’, anche se nel suo avanzare si apre a soluzioni alternative rock più movimentate, un pò sulla falsa riga di un mix stilistico tra i prima citati Linea 77 e certi Subsonica (per alcuni effetti utilizzati). 

Oltre ad aver riscontrato, un pò in tutto il lavoro, certe lievi venature che mi hanno fatto venire in mente alcuni pezzi dei Disturbed.
State certi che il piede o la testa si muoveranno a tempo durante l’ascolto, che lo vogliate o no, vista la proposta coinvolgente e trascinante.

In conclusione troviamo ‘Vorrei’, dove si riprendono i passi iniziali con grinta e riff potenti, attraenti ed una base ritmica sempre e costantemente ottima.
I pezzi si aprono a varie soluzioni, pur restando fermi nell’ambito alternative/crossover, dove non mancherà mai la voglia di restare fermi all’ascolto.

Arrivando al conto, posso dire che i F.A.S. siano una band di indubbio valore, che sicuramente in futuro ci regalerà un buon album. Capaci di muoversi in territori già battuti da altre formazioni musicali, ma evitando qualsiasi forma di plagio e scopiazzamento, cosa che avviene spesso in questi casi.
Teneteli d’occhio, sono davvero bravi!

a cura di Francesco ChiodoMetallico

Band: F.A.S.
Titolo: 1000 Motivi
Anno: 2012
Etichetta: L.A. Riot Survivor records
Genere: Alternative Metal/Crossover
Nazione: Italia
Tracklist:

1- 1000 Motivi
2- Kosta
3- La Chiave
4- Polvere
5- Sangue in Bocca
6- Vorrei

Lineup:

Pinko – voce
Di Ado – chitarra
Ciuppe – chitarra
Federoinen – basso

Toppo – batteria
About Francesco P. Russo 11328 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*