CHIANTI ROCK

Quest’oggi recensirò un prodotto che va oltre il classico cd/dvd del caso, bensì parleremo di vino.
Il Chianti Rock nasce dal lavoro di Domenico Tancredi, viticoltore con una certa passione ed esperienza presso la nota Fattoria di Foltignano, che ha deciso di unire le sue passioni più grandi, quella per la viticoltura, appunto, e quella per la musica rock. Questo Chianti (DOCG), è prodotto solo con uve San Giovese, seguendo la storica tradizione vinificatoria toscana, con totale dedizione e passione, cercando di dare il gusto voluto al prodotto.

Coltivate nelle colline nel territorio di Vinci (FI), le uve non vengono trattate nè con prodotti chimici nè con pesticidi dannosi e/o diserbanti. Dopo le presentazioni dovute, passiamo al vino in se, ovviamente dopo una graditissima degustazione…..

Il vino si presenta con il suo intenso color rubino, dagli scintillanti riflessi, un colore comunque netto così com’è deciso il suo gusto. Molto gradevole al palato e di ottimo accompagnamento per un’aperitivo o un pasto. Personalmente ne ho goduto anche durante un break pomeridiano, sorseggiandolo e lasciandomi trasportare dal suo retrogusto fruttato. Il profumo è la prima cosa che vi avvolge appena stappate la bottiglia, con chiari riferimenti a frutti di bosco.

Ho bevuto altri tipi di Chianti e ne bevo tutt’ora, ma vi assicuro che questo Chianti Rock ha una nota gustosa un pò più marcata e gradevole, lasciandovi soddisfatti già dopo il primo sorso e con la bocca piacevolmente saporita. La gradazione si mantiene bene sui 13 volumi ed è altamente suggerita la degustazione a temperature fresche, seppur ne sia riuscito a godere anche sopra i 18 gradi centigradi consigliati.

Nota di merito anche all’etichetta minimale ma d’effetto, ottimamente realizzata, cazzuta ed accattivante, oltre che molto Rock, ovviamente! Potrete acquistare le bottiglie tramite tre offerte differenti, una più interessante dell’altra, tramite il sito ufficiale sotto indicato, sul quale, oltre tutto, potrete conoscere tutta la storia di questo vino dalle stesse parole del creatore.

Concludendo, non posso che complimentarmi con Domenico Tancredi per questo suo ottimo e validissimo prodotto, che suggerisco indistintamente a tutti gli amanti del buon bere e del buon vino. Ovviamente non potete non provarlo se siete ROCK!

a cura di Francesco ChiodoMetallico

About Francesco Chiodometallico 10998 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"