BAI BANG – Livin’ My Dream

 Bai BangCome primo disco da recensire per questa mia nuova esperienza credo mi sia capitato qualcosa di difficile. Sono stato un grande fan di questo genere, avevo l’età giusta al momento giusto. Non avevo mai sentito parlare di loro prima che mi passasse per le mani questo disco. Il glam metal da anni oramai non gode di buona salute e credo che il problema sia legato al genere in se, non in grado di rinnovarsi, cosa che solo poche grandi band riescono a fare.

La musica dei Bai Bang difficilmente esce dagli schemi preposti, continuano a proporre la loro musica con quello spirito festoso, sin dal loro esordio nel lontano 1989. Dopo un periodo di immobilità nel 2009 ritornano con ‘Are You Ready’ ed oggi escono con il loro sesto album in studio. I vari titoli e temi trattati nei testi rispecchiano i soliti canoni del glam metal, quasi a far pensare ad un prodotto a tavolino, se non fosse che si tratta di una band attiva da molti anni, tra “ci sono” o “ci fanno” possiamo dire che i Bai Bang decisamente ci sono, credono in quello che fanno, ma nel complesso.

L’art work, in particolare la cover dell’album la dice lunga sul gruppo e sul prodotto che hanno creato in studio. Un disco ben suonato, con assoli puliti e taglienti come il genere vuole, voce e backing vocals come da manuale. Questo è il problema, tutto troppo da manuale. L’apripista “We’re United” apre il disco con fare deciso, con la voce di Diddi Kastenholt che graffia su tonalità non acutissime e le back voice sono perfette. Segue la titletack che si candida ad essere una delle più belle dell’album, peccato per il refrain che è troppo simile a quello di “Seven Seas” americani Steelhouse Lane. “Rock On” e ‘Rock it’ sono due tracce buone a metà, c’è sempre quel tocco preconfezionato che rovina l’atmosfera del pezzo.

“Put on Her Dress”, l’ultima traccia del disco, credo sia l’unico pezzo che prova a sperimentare un pò con un bel riff di chitarra in palm muting. “Livin’ My Dream” è un disco diretto ad una determinata fascia di ascoltatori e credo che difficilmente possa uscire dalla cerchia degli amanti del metal in tutte le sue sfaccettature o addirittura dei rockers in se.

A cura di Blazer

  • Band: Bai Bang
  • Titolo: Livin’ My Dream
  • Anno: 2011
  • Etichetta: AOR Heaven
  • Genere: Hard Rock/Hair Metal/Glam
  • Nazione: Svezia

Tracklist:

  1. We’re United
  2. Livin’ My Dream
  3. Come On
  4. Rock On
  5. Stay
  6. Gonna Have It All
  7. Tonight
  8. Rock It
  9. Die For You
  10. Put On Her Dress
About Francesco Chiodometallico 10998 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*