ACRYLATE – S.S. 106 The Killing Road

Gli Acrylate sono una band thrash-death di Crotone nata (riporto dalla biografia del gruppo) nell’ estate del 2005. Abbandonata una formazione a 5 elementi, si riducono per varie vicissitudini a Massimo Frasca (chitarra & voce), Luca Panebianco (batteria) e Gaetano Lombardo (basso). Premetto da subito che i nostri prediligono la definizione ULTRA-METAL, quasi ad esprimere meglio quel sound da assalto figlio in parte del groove tipicamente Bay area, senza pero’ disegnare un’influenza marcatamente death fine anni 80 (tra tutti, direi Death ed Obituary). Dopo un primissimo demo (“SOUND & FURY” del 2006) nell’ ottobre 2007 esce fuori “S.S. 106 The Killing Road”, dove il riferimento (per chi non conoscesse la zona) non è ai reparti di difesa del periodo nazista, bensì alla ancor più tristemente nota Statale 106 jonica, che collega Reggio Calabria con Taranto, albergo purtroppo di terribili incidenti stradali a causa di una manutenzione che potremmo definire eufemisticamente “trascurata”.
Del resto la copertina non lascia spazio ad alcun dubbio, rappresentando l’ombra di una bambina proiettata su un asfalto impregnato di sangue. Gli Acrylate, al di là di qualsiasi categorizzazione in questo o quest’altro genere, ci sanno fare sul serio: picchiano giù duro, a cominciare da brani come “Europaradise” e “Funky Shit“, fregandosene delle convenzioni e fornendo ognuno il proprio violento contributo. Si forma così la vera anima di un gruppo dal sound davvero moderno, cattivo e soprattutto originale. Semplicemente splendida, tra tutte, “SS 106 (The Killing Road)“, oltre alla tiratissima “Acrylate“, la cui intro sarebbe degna dei Cannibal Corpse (Smashed Hammer Face: sarà una citazione?). La voce di Massimo si configura come uno screaming d’altri tempi, una voce logorante, aggressiva e spaccatimpani come del resto il loro tappeto musicale impone.Spero di aver reso l’idea che quando una band necessita di tirare in ballo una definizione come ULTRA METAL, deve necessariamente avere uno spessore non da poco: e gli Acrylate meritano complimenti e rispetto massimo, per una serie di motivi. Più di tutti, per la dedizione, la perizia tecnica e la passione con i propri strumenti. Mi pare poi (ma la considerazione è molto personale) che rendano molto meglio in brani al fulmicotone come “Me(n)tal core” e addirittura “Scream off”: non perchè sia spiacevole sentirli, penso solo che la loro componente migliore venga fuori comprimendo al massimo la durata del brano. Tanto, bastano pochi secondi a capire di che pasta sono fatti: di certo non una pasta molle.

TRACKLIST

Scream Off
EuroParadise
Fight the pain
Funky Shit
Acrylate
SS 106 (The killing road)
Me(n)tal core

Sito web: http://www.myspace.com/acrylate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: