20 film horror imperdibili per Halloween

20 film horror imperdibili per Halloween

31 Ottobre 2016 Off Di Salvatore "Headwolf" Capolupo

Oggi vi proponiamo una lista di film di genere horror e thriller da gustare in occasione della notte di Halloween; in molti casi, ovviamente, essi avranno direttamente a che vedere con il nostro genere musicale preferito.

#20 – 31 (R. Zombi, 2016)

Il nuovo film diretto da Rob Zombi sembra rispondere alla grande alle aspettative dei fan, e si preannuncia come uno dei più crudi e sanguinolenti mai visti. Partendo dalla storia di un gruppo di amici in viaggio di piacere, nel pieno degli anni ’70 (esattamente il 31 ottobre 1976), si sviluppa una storia claustrofobica e spaventosa, popolata di maschere grottesche e feroci, come da tradizione per il nostro regista / musicista.

#19 – Deathgasm (2015)

Definito dal sito Bloody Disgusting come uno dei “film più metal di sempre”, e rifiutato col suo titolo originale dalla catena Walmart (e che impose di cambiarlo in “Heavy metal apocalypse”) racconta la storia di un giovane metallaro che invoca involontariamente il demonio. Il tono è tra il serio e lo scanzonato, ed il trailer promette più che bene.

#18 – The babadook (2014)

Il film di Jennifer Kent racconta la storia di madre e figlio che combatteranno Mister Babadook, creatura protagonista di un libro per bambini che sembra essere reale e presente nella loro casa.

#17 – L’evocazione – The conjuring (2013)

Probabilmente uno dei migliori horror sovrannaturali degli ultimi anni: il film di James Wan si basa su quanto raccontato dalla coppia di ricercatori del paranormale Ed e Lorraine Warren, alle prese con una casa infestata dagli spiriti.

#16 – V/H/S (2012)

L’horror a episodi in questione, prodotto dal sito Bloody Disgusting, mi sembra davvero perfetto per una serata come questa: il mix di elementi, almeno in questo primo episodio, è bilanciatissimo, e troverete storie davvero per tutti i gusti. Lo stile è quello dei POV, in cui il protagonista filma direttamente la storia dal proprio punto di vista. Da segnalare, in particolare, gli episodi “Amateur Night fallo folli” e “10/31/98” (ambientato nella notte di Halloween).

#15 – The woman (2011)

Tratto dal terrificante libro di Jack Ketchum, si tratta – nel suo genere – di uno degli horror migliori degli ultimi anni, dall’atmosfera fortemente claustrofobica e con diverse sequenze molto crude. La storia di una giovane donna segregata in casa da una famiglia apparentemente irreprensibile…

#14 – The ward – Il reparto (2010)

Il lavoro più recente del maestro del terrore John Carpeter merita una visione, per quanto non abbia riscontrato pareri troppo uniformi ed il pubblico, in generale, continui a preferire i suoi vecchi film. Segnalo questo ultimo perchè secondo me merita, l’atmosfera è azzeccatissima e la trama riserva un certo numero di sorprese.

#13 – The horde (2009)

Horror in parte atipico, almeno per le premesse da poliziesco, che si sviluppa secondo i canoni del più classico zombi-movie; una produzione francese che si segnala per l’alto livello di tensione, per effetti speciali di buon livello e per i ritmi da action-movie.

#12 – The house of 1000 corpses (2003)

Il film che probabilmente ha reso celebre Rob Zombi tra gli appassionati di horror, con il suo inconfondibile stile da videoclip e l’omaggio incondizionato a tutto il cinema di genere anni ’70. Il consenso del pubblico non è mai stato uniforme (c’è chi continua a preferire Rob Zombi musicista, prima che regista), ma probabilmente per la notte di Halloween è uno dei film ideali.

#11 – Darkness: The Vampire Version (1993)

Da non confondersi con il quasi omonimo di Balaguerò, questo film tratta di un gruppo di vampiri che assediano una città e di un gruppo di amici, guarda caso metallari, che cercano di combatterli. Segnalato come uno dei migliori prodotti indipendenti dell’ horror americano, e per il fatto di essere una vera perla purtroppo non facilissima da reperire.

#10 – Shock’em dead (1991)

Cult movie di argomento heavy metal con l’iconica Traci Lords, che racconta la storia di Martin, tipico teenager sfigato che diventa una rockstar dopo aver fatto un patto col maligno.

#9 – Hard rock zombies (1985)

Altro b-movie tra il serio ed il faceto, che racconta di una band hard rock che parte per la terra di Grand Guignol (!) in tour; inconteranno una serie di imprevisti tra nani assassini, creature mostruose e lupi mannari.

#8 – Black roses (1988)

Altro horror celebrativo del genere heavy metal, nel quale viene mostrata una band rock’n roll incarnazione del male sulla terra, capace di soggiogare il proprio pubblico a piacimento. Lo stile anche qui è quello dei b-movie che hanno fatto un’epoca, ed in particolare i travestimenti della band sono indimenticabili.

#7 – Non aprite quel cancello (1987)

Un vero e proprio cult movie tra gli innumerevoli horror a basso costo usciti negli anni 80: la storia di due ragazzi che spalancano senza volerlo le porte dell’inferno, liberando così un gruppo di feroci demoni. Forse penalizzato dalla distribuzione italiana – che decise di tradurre arbitrariamente “The gate” con un inspiegabile richiamo a “Non aprite quella porta” – il film evidenzia certamente dei limiti, ma rimane un horror stile “La casa” da gustare senza troppi pensieri.

#6 – Rock’n roll nightmare (1987)

Questo film di John Fasano, distribuito nel formato direct-to-video (cioè mai uscito al cinema, disponibile solo in DVD e simili), è obiettivamente difficile da descrivere. Buon film ammesso che i b-movie vi piacciano senza remore, e preferiate l’aspetto leggero a quello più impegnativo o violento: parliamo di un film a basso costo realizzato sulla figura dei The Tritonz, band hair-metal capitanata dal culturista (ed ex spogliarellista) John Triton (nella realtà il cantante canadese Jon Mikl “Thor”).

#5 – Metallica 3D: Through the never (2013)

Il film di Nimród Antal è un’esperienza da gustare per Halloween (possibilmente in 3D), in quanto si tratta di un live dei Metallica (che ne costituisce la maggiorparte del girato) intervallato dalla storia di un loro roadie, mandato a rifornire di benzina un camion rimasto a secco e trovatosi, suo malgrado, in uno scenario da incubo. Anche se non si tratta sicuramente di un horror puro, la storia raccontata è di tutto rispetto, ricca di sequenze allucinatorie e calibrata con la giusta tensione.

#4 – Changeling (1982)

Altro cult movie anni 80, davvero un classico questa volta, incentrato su una casa infestata, basato su un racconto di Russel Hunter (che afferma di aver vissuto personalmente molti degli avvenimenti narrati).

#3 The ring (1998)

Altro film perfetto per una notte del genere, che ha inaugurato (oltre che una saga ed i rispettivi remake) una vera e propria tendenza negli horror recenti. La sequenza della videocassetta ritrovata, del resto, ha fatto la storia ed è rimasta impressa nell’immaginario di chi l’ha vista, anche negli anni a seguire. Consigliata la versione originale giapponese rispetto al remake.

#2 Chi sei? (1986)

Spinoff italiano che trae ispirazione da L’esorcista, uscito appena un anno prima; “Chi sei?” ne rappresenta la risposta italiana, e lo segnalo perchè si tratta di una pellicola superiore alla media del periodo e non certamente assimilabile ai tanti b-movie (per non dire trash) che uscirono in quegli anni non solo da noi. Il trailer rende abbastanza bene l’idea delle atmosfere.

#1 Morte a 33 giri (1986)

Non poteva mancare all’appello, per concludere, il classico diretto Charles Martin Smith, che vede la partecipazione come attori sia di Gene Simmons che di Ozzy Osbourne. La storia è quella di un giovane metallaro alle prese con una rockstar, creduta morta e tornata misteriosamente sulla terra…