10 pezzi da ascoltare in quarantena

10 pezzi da ascoltare in quarantena

Si sta ancora a casa per un po’: ed in ogni caso, purtroppo, scordiamoci per un po’ i nostri amati live, il pogo e gli assembramenti sotto i palchi dei nostri eroi. Il mondo del metal è stato anch’esso colpito dal Covid, del resto, per fortuna non sempre con conseguenze gravi: e quello che più conta, oggi, è che siamo ancora qui, ne possiamo parlare e potremmo tornare a sorridere, un giorno. Senza dubbio dobbiamo tenere duro ancora per un po’: e cosa c’è di meglio che farlo con un po’ di sana buona musica?

Con questo articolo abbiamo pensato di proporvi 10 pezzi da riscoprire in tempi di quarantena: il criterio che abbiamo usato riguarda il tema trattato dalla canzone, che può andare da

L’attesa

fino ad arrivare, ovviamente, a ciò che vedevamo poco, ciò che oggi vediamo molto spesso. Sapete a cosa mi riferisco?

La casa

(…avevate pensato Pornhub.com?)

Torno immediatamente serio: in questa playlist, pertanto, abbiamo messo un po’ di tutto: rock, metal, rap e chi più ne ha, ne metta. E non vi preoccupate: Questa è la mia casa” di Jovanotti l’abbiamo esclusa a priori.

Buon ascolto!

Fugazi – Waiting room

I am a patient boy
I wait, I wait, I wait, I wait
My time is like water down a drain

AC/DC – This house is on fire

This house is on fire
And the flame is gonna burn in

Ministry – Waiting

Waiting for Christ in the USA
Waiting for Christ in the USA
Waiting for Christ in the USA
Waiting til I die
Waiting for the day

Despised Icon – Quarantine (Death Metal Muppets)

Increasingly isolated

I slowly find relief in silence

I sense the spirited child in me

gradually letting go

Stratovarius – Coming home

The road is free

I’m coming Home

Ozzy Osbourne – Coming home

Times gone by seems to be
You could have been a better friend to me
Mama, I’m coming home

Metallica – Welcome home (Sanitarium)

Welcome to where time stands still
No one leaves and no one will
Moon is full, never seems to change
Just labeled mentally deranged

Caparezza – House credibility

Io sono un duro perché vivo nella casa
Perché sono ancora vivo nella casa
E se parlo di sesso e violenza
Non è fantascienza, quella tipo della NASA
Sono un duro perché vivo nella casa

Punkreas – Fermati e respira

E se anche non gareggi più
Nessuno arriva in fondo
Né il primo né il secondo
Il vero risultato è conservare il fiato
Per dare voce a ciò che sei

Suicidal tendencies – Home

But in my thoughts

there is a mist

Do you even exist?

Do you exist?

A cura di Salvatore “Heaadwolf” Capolupo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: