SCORPIONS: Klaus Meine lavora al nuovo disco della band durante il lockdown

SCORPIONS: Klaus Meine lavora al nuovo disco della band durante il lockdown

Klaus Meine, frontman degli storici Scorpions, sta sfruttando questo periodo di lockdown generale dovuto al Coronavirus per lavorare al nuovo album della band.

Il singer, durante un’intervista raccolta dal fan site Scorpions News, ha parlato del loro prossimo album. Alla domanda se è stata una sfida registrare le proprie tracce vocali durante per il nuovo LP a causa della pandemia di coronavirus che sta spazzando il globo, Meine ha risposto:
<<È molto divertente. Mi piace davvero. Ho già registrato delle sessioni prima, ma questa volta è diverso perché non possiamo stare insieme in una stanza. Non ci sono interazioni, davvero, devi lavorare con un produttore o con un ingegnere, dal quale non puoi andare e dirgli “Ho bisogno della mia voce un po ‘ più in alto. Ho bisogno di un po’ più di fascia alta nella voce – o qualunque cosa sia”. E quindi questa volta è molto diverso.
E sì, è vero – ho molto rispetto per quei ragazzi in studio, che hanno a che fare con tutto il lato tecnico della creazione di un album. Ma è grandioso. Mi diverto, e con un piccolo aiuto dei miei amici, alla fine della giornata posso controllare una traccia vocale e dire “Oh, non è poi così male. Ma forse domani lo farò di nuovo. Posso farlo meglio.”>>

Tutto sugli Scorpions lo trovi QUI!

Klaus Meine afferma che c’è molto materiale per il prossimo disco degli Scorpions e che saranno tutte nuove canzoni (a differenza della precedente release del 2017, in cui sono state raccolte nuove e vecchie composizioni).

Il cantante aggiunge: <<Alla fine, ogni volta che avremo la possibilità di andare a Los Angeles e vederci con il produttore Greg Fidelman per andare davvero in produzione, lo faremo – sia che venga qui in Germania o che andremo noi a Los Angeles, dipende dall’intera situazione del coronavirus. Voglio dire, dal momento che questo blocco è un male per tutti noi e per il mondo intero… Quindi, siamo qui e Greg è a Los Angeles e siamo in contatto con Skype e FaceTimee per tutto ciò, e cerca di trarne il meglio così da provare ad andare avanti con le canzoni. Ma, ovviamente, non possiamo aspettare il giorno in cui potremo stare tutti insieme, con l’intera band in studio, a lavorare con Greg e Hans-Martin Buff, l’ingegnere… Non vedo l’ora di tornare alla vita normale e spero che tutti noi possiamo tornare al nostro lavoro e tutti tornare alla propria normale quotidianità. Questa è la cosa più importante per tutti noi in questo momento!>>

Meine ha anche parlato del ruolo di un produttore negli album degli Scorpions e di quanto sia importante per la band lavorare con nuove persone in vari progetti di registrazione:

<<È molto importante, soprattutto lavorare con un nuovo produttore in questo disco. Anche se ci è davvero piaciuto lavorare con i nostri amici svedesi (i produttori Mikael ‘Nord’ Andersson e Martin Hansen ndA) per un paio d’anni, ad un certo punto, è sempre bello fare un cambiamento e leggere un nuovo capitolo di un libro. È come una sfida. È come se stessi lasciando la tua zona di comfort, ed a volte è una buona cosa – fa bene alla tua creatività ed è buono per le prestazioni complessive, da consegnare davvero alla fine della giornata. Non cercare di sgattaiolare in giro e provare in modo semplice – no, non è facile. Ma non sto dicendo che non sia mai stato facile prima. Non è mai facile creare un nuovo album…>>

L’ultima disco interamente di inediti degli Scorpions è stato ‘Return To Forever’ del 2015 (qui la nostra recensione), che comprendeva in parte le canzoni che la band aveva nel caveau degli anni ’80. È stata l’ultima apparizione registrata del batterista di lunga data James Kottak, che è stato licenziato dalla band nel settembre 2016. Da allora è stato sostituito da Mikkey Dee, precedentemente nei Motorhead.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: