Nanowar of Steel + The Sponges live @ Dagda Club: il report della serata!

Nanowar of Steel + The Sponges live @ Dagda Club: il report della serata!

Non prendersi troppo sul serio, spesso è uno degli ingredienti fondamentali per migliorare la propria esistenza. E’ anche il tema della serata del 29 Maggio, che sul palco del Dagda Live di Borgo Priolo (PV) vede l’apertura del Tour estivo dei pirotecnici Nanowar of Steel. Il gruppo romano apre la sua nuova avventura estiva in provincia di Pavia, con il suo TourMentone 2015. Ma andiamo per ordine…

L’apertura della serata vede protagonista un altro gruppo che fa dell’ironia e del “non prendersi sul serio” il proprio biglietto da visita. E’ un gruppo della zona, a cui è affidato il compito di scaldare il pubblico prima che la follia si compia con i guerrieri d’acciaio inox. Loro sono i The Sponges, gruppo di Stradella (PV) che dal 2005 propone uno show fatto di divertimento e tanta autoironia.

Ad accompagnarli sul palco, il sempre presente pupazzo di Spongebob, e una discreta schiera di fans che, per l’occasione, arrivano fregiati del logo dei loro beniamini sulle magliette. Ispirati ad artisti come The Clash, Sex Pistols, Ramones ed Afterhours, giusto per citarne alcuni, propongono cover ma anche alcuni brani inediti.

 

Questo fin quando a salire sul palco, arrivano, già in abiti sgargianti, i tanto attesi Nanowar of Steel in formazione tipo, fatta eccezione per il bassista che nell’occasione non è Gatto Panceri 666, sostituito più che degnamente da una spassosissima parodia del Pirata Lechuck. Abdul, in gilet rosso, alla chitarra, Uinona Raider, in un bel completino giallo in perfetto stile anni ’70, alla batteria, Mr. Baffo, con un graziosissimo tutù rosa, alla voce e il mitico Potowotominimak (che ci regalerà due o tre cambi d’abito a dir poco esilaranti durante il concerto) a voce & chitarra, completano il quadro di quella che si preannuncia come una serata fuori da ogni schema.

Il TourMentone 2015 viene annunciato anche con una succulenta novità, infatti, prima di ogni data di questo viaggio estivo, il gruppo chiede ai propri supporter di proporre un tema, diverso per ogni sera, che verrà trasformato in un pezzo del tutto inedito, basato per l’appunto sul tema che, data per data, sarà quello più gettonato. Il tema di questa sera è “Tutte Cagne”, tema che oltre a ispirare un monologo di Potowotominimak a precedere il brano, scatena anche il divertimento del pubblico. (ma sono certo, anche quello della band, a giudicare dalla fatica a trattenere loro stessi le risate!) La scaletta però vede anche i pezzi “storici”, alcuni chiamati a gran voce dal pubblico, come ‘Giorgio Mastrota’, o ‘Il cacciatore della notte’, cantata dal barbagianni Potowotominimak, passando per ‘Master of Pizza’ (cover di Master of Puppets) e a molti altri dei brani che han reso celebre questo manipolo di scalmanati.

 

In definitiva, una serata totalmente priva di ogni tipo di serietà, com’è giusto che sia quando lo scopo principale è trascorrere qualche ora di puro divertimento, in compagnia di un gruppo che al di là della demenzialità dei testi, porta sul palco anche musica di grandissimo livello.

A cura di Fabry C. – foto dello stesso autore (Stolen Istants)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.