Intervista ai Madness Circus

Una delle band valide e davvero energiche che ho avuto modo di scoprire quest’anno sono stati i napoletani Madness Circus, dei ragazzi veramente innamorati della musica. Che con il loro lavoro di debutto ‘Welcome to the Madness Circus’, sono riusciti a riscuotere critiche abbastanza positive. 

Ho avuto modo di poter scambiare quattro chiacchiere con la band ed eccovi quanto detto…..

Ciao ragazzi, e ben ritrovati! Presentate la band ai lettori di Suoni Distorti Magazine.
Beh, io direi di iniziare rivolgendo da subito un Saluto, quelli con la “S” maiuscola per intenderci, a tutto il team di Suoni Distorti Magazine, che da spazio a band come la nostra, contribuendo in maniera sostanziale a risaltare quella che noi della band definiamo la “Vera Musica”… 

W le band emergenti italiane…
Inoltre la nostra Stima Metallara non può non esser rivolta a tutti i “seguaci” di Suoni Distorti, che
in questo momento, prestano attenzione a questo articolo, e molto probabilmente si staranno chiedendo: “…ma chi caz(biiiiip) sono stì Madness Circus“?
Beh, allora iniziamo subito… I Madness Circus nascono nella periferia napoletana nel 2010, dal cantante “Lord Beast” (Salvatore Corselli), il bassista “Mr.Y” (Luca Muneretto), il chitarrista “BisHop” (Marco Bove) e il batterista “Crazy Ace” (Luigi Manzo). La band, però, si completa in quella che è l’attuale formazione, solo successivamente, con l’ingresso del chitarrista solista “Fun Boy” (Marco Perrone).
Il sound della band è quello tipico del NuMetal e del RapCore, ma, confesso, con varie e diverse influenze 
che derivano dalle diverse provenienze musicali di ogni componente. 
E non mancano di certo i momenti di confronto che poi sfociano nella realizzazione di brani caratterizzati da sonorità di forte impatto ritmico,
permettendo all’ascoltatore un pieno coinvolgimento, ma nello stesso tempo non trascuriamo l’aspetto melodico, fondamentale, sopratutto nei ritornelli. Per la serie: Siamo incazzati neri… ma a giuste dosi!!! 
Nel nostro Ep, ‘Welcome to the Madness Circus’ abbiamo voluto rispecchiare in pieno il carattere della band proponendo brani, che sotto alcuni punti, sono diversi stilisticamente tra loro, ma accumulabili, invece, sotto altri aspetti… Quali sono questi aspetti? …ahahahah Questo spetta a voi lettori, scoprirlo!!! Altrimenti che gusto c’è…

Con ‘Welcome to the Madness Circus’ siete arrivati al fatidico e tanto atteso debutto discografico, che riscontro di pubblico avete avuto fino ad ora?
A dover esser sincero… Non mi aspettavo questo riscontro positivo!!! Alla fine suoniamo giusto per divertirci
e non per diventare delle “Rock Star”!!!
Nel giro di pochi mesi tutti i nostri canali: Facebook, YouTube e MySpace hanno registrato un buon numero di visualizzazioni e visitatori… Fu allora che decidemmo di rendere i brani del nostro Ep completamente FREE DOWNLOAD, quindi passate sulla nostra pagina ufficiale Facebook e scaricate tutto… oppure conttatateci per farvi inviare il CD!!!
La Musica è anche Cultura ed è giusto che sia LIBERA e si metta a disposizione di chi ne voglia usufruire!!!
Quindi un Grosso Vaffa… a tutti coloro che suonano per soldi…!!!

Ascoltandolo ho notato una forte influenza metalcore, tratta da band di inizio millennio, oltre ad una grande energia coadiuvata da buon gusto per la melodia. Chi o cosa vi ha ispirato in fase di composizione?
Influenze?! Beh, non saprei dire!!! Essendo che in fase di composizione non ci ispiriamo a qualcuno o a qualcosa di ben preciso… piuttosto ci lasciamo trasportare dalle nostre sensazioni!!!
Di sicuro ogni elemento della band si rifà ad un suo genere, band o stile di musica, ma poi in sala ognuno estrapola il meglio di sè… e ci si lascia trasportare dalla musica.

A tal proposito mi dite come nascono i vostri pezzi sia musicalmente che concettualmente? Cosa rappresenta il “Circo Folle”?
I brani in genere nascono da un riff di chitarra, da un concetto ritmico di batteria o basso, o semplicemente da una melodia accennata con la voce… In pratica ognuno della band compone!!!
Ovviamente anche se l’idea si sviluppa da parte del singolo, questa poi è portata in sala prova affinchè si integri con le idee di tutta la band… per noi dei Madness non esiste il pezzo “tuo” o il “mio”… ogni brano appartiene a tutta la band.
Successivamente alla nascita dell’idea si porta il tutto su spartito al fine di ottimizzare il brano sia da un punto di vista melodico che strutturale… dopo questo passaggio si ritorna in sala e ci si ammazza di prove fino a quando il brano non lo consideriamo finito!!!
Ovviamente se anche uno solo dei Madness ritiene che il brano non vada bene in qualche punto, lo si riprova fino a smussare tutte le angolature, oppure se non vediamo progressi lo si cestina… credetemi un lavoraccio!!! 

Apparentemente può sembrare che un brano sia qualcosa che stia lì, pronto a suonarlo… purtroppo non è così, soprattutto quando poi si vuole raggiungere un prodotto che non sia troppo di nicchia.
Il nome della band in pratica ripropone la società odierna… è tutto un Circo dei Folli!!!
Posso garantire che ogni giorno, sopratutto alla Tv, c’è qualche Clown che spara cazzate (ops!! Spero si possa dire)…(qui tutto è concesso! ndA)
La nostra musica non vuole esser una forma di protesta, piuttosto un’analisi dello stato interiore di quei ragazzi che come noi sono spettatori “paganti” di questo folle show da Circo.

Avete anche avuto modo di partecipare a concerti abbastanza importanti nell’underground. Qual è l’esperienza che in particolar modo vi abbia lasciato un segno?
Beh, io direi tutte le esperienze lasciano un segno, alcune di più, altre di meno, ovviamente… ogni esperienza, sia nel bene, ma sopratutto nel male, porta a migliorarsi!!! Chiunque nella vita preferirebbe una strada pianeggiante o se possibile in discesa… ma è anche vero che affrontare una salita, porta di certo
a godere maggiormente del panorama offerto dalla vetta…
Ci sono serate che suoni da Dio su un palco attrezzato a dovere, davanti ad un pubblico di metallari incazzati
pronti a far baldoria… e serate, invece, di merda dove il gestore del locale rompe le palle chiedendoti
continuamente di abbassare il volume!!! 

Ogni serata ha un suo perchè… e ogni serata ti lascia qualcosa che porti dentro al tuo bagaglio di esperienze!!!

Illustratemi a parole una vostra esibizione, per chi ancora non vi abbia assistito….
Basta una sola parola: ESPLOSIVO!!! Durante i live cerchiamo di dare il meglio… siamo sempre carichi di adrenalina e siamo felici di trasmetterne un pò a coloro che vengono ad ascoltarci!!!
Quindi se volete una bella scarica di vita segnatevi una delle nostre date Live nella vostra agenda… credetemi, non ve ne pentirete!!!

Cosa rappresenta per voi la musica?
Praticamente TUTTO!!! Tutto nel senso che ormai si vive solo in funzione di quello… purtroppo è necessario dedicarsi anche ad altre attività per poter “sopravivvere”… non si può viver di solo Metal!!! Proprio su questo punto che rimando al testo di”Dreaming”, uno dei nostri brani contenuti nell’EP: ‘Welcome to the Madness Circus’!
“Niente è impossibile
tutto quello di cui abbiamo bisogno e che troviamo
è semplicemente nella nostra testa
tutto quello che dobbiamo fare
è farlo nostro”.
Mi rivolgo a tutti coloro che stanno leggendo quest’intervista: Non mollate MAI… Sognate fino in fondo!!!

Quali band costituiscono il vostro background artistico? Con quali ascolti siete cresciuti ed avete maturato una certa concezione musicale?
Credimi è una vera impresa rispondere a questa domanda… di sicuro siamo coscienti del fatto che ogni elemento della band ha ascoltato ed ascolta qualsiasi cosa faccia rizzare i capelli!!! 

Questo è uno dei pochi punti in cui siamo discordanti… e sinceramente ne andiamo fieri!!!
I Madness sono nati come i Madness… nel senso che la band non ha fatto alcun rodaggio su brani di altre band… sin dalle prime prove abbiamo suonato brani propri!!!

Ci sono band italiane che vi piacciono in particolar modo?Che ascolti nostrani vi sentireste di suggerire a chi legge questa intervista?
Personalmente ascolto tanto… e mi soffermo su qualsiasi genere!!!
L’unico consiglio che mi sento di dare, sopratutto a quei ragazzi che si stanno avvicinando allo strumento, ASCOLTATE TUTTO CIO’ CHE STIMOLA LA VOSTRA EMPATIA MUSICALE…!!! 

Quindi niente seghe mentali del tipo “…quella è roba da fighetti” oppure “…mi fanno cagare”!!! Prima di tutto il rispetto per il lavoro altrui… secondo, ogni genere ed ogni artista può insegnare qualcosa…!!! Pertanto parola d’ordine è: Ascolta Ascolta Ascolta!!!

Vi lascio un piccolo spazio per promuovervi, mandare minacce di morte, ringraziamenti o quello che volete…
Perchè Ascoltarci…?! Beh, semplice… Crediamo nella Musica e nelle potenzialità della band!!! Sono anni ormai che ognuno di noi si dedica con passione al proprio strumento… non senza grossi sacrifici!!! 

Per cui anche solo un ascolto, da parte di ognuno di voi lettori, ci gratificherebbe per il lavoro che abbiamo finora svolto…
Allora dedicateci qualche minuto… cliccate sul seguente link (FaceBook: Madness Circus): https://www.facebook.com/pages/Madness-Circus/119632651475312
Vi ricordo che tutti i brani sono FREE DOWNLOAD…

Come vi ponete riguardo la religione e la politica?
Ognuno ha il suo credo e ognuno lotta per i propri ideali… giusto o sbagliato che sia!!!
Non ci piace sparare giudizi a cazzo di cane che potrebbero ferire chi cresce, nasce e muore per la propria anima o per una poltrona. 

Anche noi abbiamo un credo… ed è la Musica, quella con la M maiuscola!!! 
 
Tornando a voi, cosa dovremo attenderci dai Madness Circus? Potete anticiparci le vostre prossime attività?
I Madness al momento sono al lavoro sul loro prossimo album, ma ciò non vuol dire di sicuro trascurare i Live… Per ora la priorità è quella di promuovere il nostro EP, ma senza perder di vista il futuro!!! 
Posso preannunciare che i brani che andranno a comporre il prossimo lavoro sono fottutamente potenti… per i più curiosi daremo delle anticipazioni nei Live!!!
Quindi se volete saperne qualcosina in più venite sulla nostra pagina ufficiale Facebook(trovate tutti i link della band a fine intervista ndA) e portate il vostro culo in una delle date segnate… il divertimento è assicurato!!!

Bene, io non posso che ringraziarvi per avermi concesso un pò del vostro tempo, augurandovi tutto il
meglio per il futuro. Concludete come preferite! Alla prossima!

Vabbè, non possiamo che lasciarci col nostro slogan: UP FOR THE MADNESS!!!
Vi aspettiamo tutti ai nostri Live… A presto!!!

Madness Circus – ‘Dreaming’
Per seguire la band:

MySpace, Facebook e canale YouTube.

a cura di Francesco ChiodoMetallico
About Francesco P. Russo 11338 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*