In arrivo il documentario senza censure su NICK MENZA, l’ex batterista dei MEGADETH.

In arrivo il documentario senza censure su NICK MENZA, l’ex batterista dei MEGADETH.

La Screaming Butterfly Entertainment ha annunciato ‘This Was My Life’, un documentario senza censure incentrato su Nick Menza, defunto batterista dei Megadeth.

‘This Was My Life’ sarà il primo film in assoluto a commemorare l’eredità di Menza e celebrare la sua vita esattamente com’era. È descritto in un comunicato stampa come <<un’esplorazione incrollabile nella vita di uno dei batteristi thrash metal di maggior successo di tutti i tempi, autorizzato dalla famiglia Menza. Dalla sua infanzia fino alla fine della sua vita, incluso un vero resoconto dettagliato dei ripetuti tentativi falliti della classica formazione ‘Rust In Peace’.>>

Il documentario conterrà foto e filmati video rari e mai visti prima dalla raccolta di VHS archiviati di Nick, filmati personalmente dallo stesso Menza dal 1988 al 1991. Sono inclusi contenuti esclusivi che mostrano il musicista che lavora nello studio, filmati molto personali, nel tempo libero e in tempo di festa con i suoi colleghi membri della band, così come altri famosi artisti dell’epoca con cui Nick era in tour.

Il manager personale di lunga data di Menza, Robert Bolger, ha dichiarato: <<Sono molto entusiasta di lavorare con Screaming Butterfly Entertainment al documentario ufficiale di Nick. Ci sono molte informazioni sbagliate pubblicate su di lui che non sono vere e sono molto felice di portare la verità alla luce. Nick amava i suoi fan e diceva sempre che senza i fan niente sarebbe stato possibile. Penso davvero che i fan di Nick apprezzeranno questo viaggio attraverso la sua vita!>>

Il produttore esecutivo Holly Mollohan della Screaming Butterfly Entertainment ha aggiunto: <<In qualità di regista e collega metalhead che apprezza profondamente la comunità metal, sono onorata ed entusiasta di intraprendere questo viaggio insieme a tutti voi.>>

‘Megalife: The Autobiography Of Nick Menza’ di J. Marshall Craig, l’autobiografia ufficiale di Menza, è stata pubblicata nel dicembre 2018 tramite Post Hill Press.

Nick Mensa, ricordiamo, ci ha lasciati il 21 Maggio del 2016. Nella tarda serata Nick svenne dopo aver subito un infarto durante un concerto con Chris Poland e Robertino “Pag” Pagliari nella loro band OHM al The Baked Potato di Studio City, in California. Venne dichiarato morto all’arrivo a l’ospedale. Il dipartimento del medico legale della contea di Los Angeles ha detto che Menza è morto di malattia cardiovascolare ipertensiva e aterosclerotica.

Nick ha giustamente guadagnato il suo posto come uno dei batteristi più feroci dell’Heavy Metal durante i 10 anni di picco commerciale con i Megadeth. Il momento clou della sua carriera, ha sempre detto Nick, è stato suonare al Rock In Rio davanti a più di 100.000 persone. Il punto più basso, invece, l’essere stato licenziato da Dave Mustaine mentre era ancora in un letto d’ospedale dopo un intervento chirurgico per rimuovere quello che i medici temevano era una crescita cancerosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: