Gods Of Metal [email protected] Bologna (1° day): il live report!

Vedere i maiden nella bolgia, a pochi metri dal palco, è un esperienza unica. E questo lo sa bene chi lo ha sperimentato almeno una volta nella vita. Se da un lato la giornata 1 del gom è stata poco esaltante, al di là degli apocalyptica con i “soliti” (si fa per dire) Metallica, l apoteosi è stata alla fine. Oltre alle immancabili fear of the dark e iron maiden, ottima esecuzione e ripetizione di storia: wasted years, powerslave, moonchild, rime of the ancient mariner (!). Qualcuno ha addirittura lamentato la ripetizione delle “solite 4 canzoni”, ma vederli suonare brani che avevo 5-6 anni quando furoni proposti in tour è un’emozione unica. Sono fan dell’underground, ma i maiden sono i maiden. Anche se adesso sono “mainstream”.

Questo post è stato scritto pochi minuti dopo la fine del concerto, appena rientrato. L’ho lasciato volutamente nella forma originale. Gli altri due giorni non sono stati recensiti perchè ero in prima fila quasi tutto il tempo, tra l’altro ho perso qualcosa nella folla e non ho “avuto testa” di scrivere altro…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: