FOGHAT: il video di ‘She’s A Little Bit Of Everything’, dall’album del ritorno

FOGHAT: il video di ‘She’s A Little Bit Of Everything’, dall’album del ritorno

I leggendari rocker britannici multi-platino Foghat tornano in pista con un nuovo album dopo sette anni. La band, come già anticipammo, pubblicherà il diciasettesimo disco in studio ‘Sonic Mojo’ il 10 novembre 2023 tramite la loro stessa etichetta Foghat Records e distribuito da Select-O-Hits (divisione di Sun Records).

Ora, i Foghat hanno rilasciato il secondo singolo d’anticipazione, ‘She’s A Little Bit Of Everything’, accompagnato dal video che trovate di seguito:

Nel nuovo disco ‘Sonic Mojo’, Roger Earl – fondatore, batterista e leader dei Foghat – è affiancato dal fedele chitarrista, tecnico e co-produttore Bryan Bassett (Wild Cherry, Molly Hatche), l’amante del divertimento e bassista preferito dai fan Rodney O’Quinn (Pat Travers Band) e alla voce e chitarra Scott Holt (Buddy Guy) – che è ha preso preso parte con le stesse mansioni al recente progetto parallelo della band Earl & The Agitators dal 2015. In tipico stile Foghat, ci sono anche alcune sorprese incluse nell’album.

Se vi siete persi il primo singolo estratto ‘Drivin’ On’, qui sotto riportiamo nuovamente il video:

Questa la track-list e la copertina del disco:

01. She’s A Little Bit Of Everything
02. I Don’t Appreciate You
03. Mean Woman Blues
04. Drivin’ On
05. Let Me Love You Baby
06. How Many More Years
07. Song For Life
08. Wish I’d A Been There
09. Time Slips Away
10. Black Days & Blue Nights
11. She’s Dynamite
12. Promised Land

Foghat – ‘Sonic Mojo’ – 2023

Formati nel 1971 quando Lonesome Dave Peverett e Roger Earl lasciarono la band blues-rock britannica Savoy Brown, i Foghat hanno guadagnato otto dischi d’oro, un disco di platino e un doppio disco di platino. Continuano a pubblicare nuova musica ogni pochi anni e non hanno mai smesso di fare tournée e registrare, anche se ci sono stati diversi alti e bassi e cambiamenti nel corso degli anni. Purtroppo hanno perso Lonesome Dave Peverett nel 2000, Rod Price nel 2005 e Craig MacGregor nel 2018, ma Roger Earl continua a battere e scalciare per portare avanti l’eredità musicale dei Foghat.

Photocredit: Jake Coughlin (courtesy of ABC Public Relations)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: