BLUT: in arrivo il nuovo album ‘Hermeneutics’, fuori il lyric video del primo singolo

BLUT: in arrivo il nuovo album ‘Hermeneutics’, fuori il lyric video del primo singolo

I Blut hanno annunciato l’uscita di ‘Hermeneutics’, nuovo album che vedrà luce il prossimo 29 Maggio 2020 per l’etichetta AUSR. Al contempo la band ha rilasciato il lyric video del primo singolo estratto, ‘The Magician’, che potete gustarvi dal player riportato sotto!

Un viaggio nella mente, bagliori di Luce ed Oscurità, paure recondite, desideri nascosti, sentiero fra tarocchi alla scoperta della spiritualità umana, dei sogni e della sete di conoscenza sulla Vita, La Morte e le Emozioni. Il progetto Blut, nato primariamente come libera espressione artistica di Alessandro Schumperlin, porta musica originale e priva di limiti di genere strumentale e vocale.

Il nuovo album ‘Hermeneutics’ è la dimora dei 22 arcani maggiori, ogni brano è un tarocco, ognuno di essi è la manifestazione del volere di ciascuna carta, ciò che essa concede e determina nella nostra esistenza. Le due voci maschile e femminile interpretano ciascuna carta come un personaggio sul palcoscenico variegato e sorprendente che è la Vita.

L’album è stato scritto durante la primavera e l’estate del 2018, che è stato arrangiato tra la fine del 2018 e i primi quattro mesi del 2019. È stato registrato nell’estate del 2019. Mix e master sono stati realizzati in Real Sound Studio da Roberto Gramegna e Ettore Franco Gilardoni (Time machine, Marky Ramones, André Matos, The Shaman, Abighor, Latte +, Giorgio Gaber, Dj Ringo, Siberia, Eddy Antonini, Skylark, the Crooks, Thee STP, Primadonna e molti altri).

All’interno del disco troviamo un ospite speciale: Emanuele “Lele” Laghi (Drakkar e Crimson Dawn) per la traccia ‘XV The Devil’. La copertina è stata disegnata da Giulio Rincione (Dylan Dog, Sergio Bonelli editore, Shockdom, Disney e molti altri).

Ecco la track-list e la copertina:

  1. 0 The Fool
  2. 1 The Magician
  3. 2 The High Priestess
  4. 3 The Empress
  5. 4 The Emperor
  6. 5 The Hierophant
  7. 6 The Lovers
  8. 7 The Chariot
  9. 8 The Strength
  10. 9 The Hermit
  11. 10 The Wheel of Fortune
  12. 11 The Justice
  13. 12 The Hanged Man
  14. 13 XIII
  15. 14 The Temperance
  16. 15 The Devil
  17. 16 The Tower
  18. 17 The Star
  19. 18 The Moon
  20. 19 The Sun
  21. 20 The Judgement
  22. 21 The World

I Blut sono:

  • Alessandro Schümperlin [Vocals, backing vocals, programming, composer, producer]
  • Chiara Manese [Vocals, backing vocals, co composer for the new album]
  • Stefano Corona [Drums machine, loops, synth, co composer for the new album]
  • Marco Borghi [Guitars, co composer for the new album]

Blut porta on stage uno spettacolo in cui la componente teatrale è molto forte, la performance dei due cantanti e le azioni attoriali fanno da padrone al fine di trasmettere al massimo le Emozioni intrinseche di ogni brano, ognuno di questi di fatto ha una sua scena performata dai due cantanti-attori Alessandro Schumperlin e Chiara Manese, mentre i synth di Stefano Corona e le chitarre di Marco Borghi danno il via alla “magia” musicale.

Il primo disco ‘Inside your mind part I’ è un viaggio fra le malattie mentali meno note al mondo che si sviluppa su sonorità variegate, ogni song ha un suo spunto musicale diverso, dall’enigmatica ‘How can I kill her?’, alle atmosfere sognanti di ‘Alice’, agli esperimenti pop di ‘Forget Paris’, al sound metal di ‘Where are they?’. Rimane spazio anche per un brano in italiano ‘La via di cappuccetto’ a tratti post punk.

Le strutture di ‘Inside my mind part II’ riprendono le idee del primo lavoro ma sono più definite e accompagnate maggiormente dall’elettronica. Vi troviamo sonorità arabeggianti per ‘Jerusalem calls me’, una song in tedesco su tempo di valzer per ‘Sigmund Freud ist mein Nachbar’, toni più marziali per ‘Ekbom’, un’occhiata al cinema con ‘Folly of two’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: