Verdena + Marta sui Tubi + Giuradei + Marlene Kuntz = DUNK (ascolta l’intervista!)

Da sinistra: Luca Ferrari (Verdena), Carmelo Pipitone (Marta sui Tubi), Marco Giuradei, Riccardo Tesio (Marlene Kuntz), Ettore Giuradei

“Sembra che non respiriamo, che il cielo è sereno

Pieno di risposte, l’energia non circola”

Chi sono i DUNK?

Marco Giuradei del duo “Giuradei”, costituito da lui e suo fratello Ettore, incontra Luca Ferrari, batterista dei Verdena. I due si conoscono per caso durante una data dei Giuradei a Bergamo. Nel corso del tempo gli incontri nel segno della musica si moltiplicano, l’amicizia si rafforza e una Jam Session tira l’altra all’HenHouse Studio di Albino (BG).

Per piacere e per dovere nei confronti della musica si unisce Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi. Così nascono i DUNK, una sintesi del panorama indie e rock datato, ermetico ed essenzialista. Poche parole e molta chitarra elettrica. Ad un certo punto prende parte al progetto anche Riccardo Tesio dei Marlene Kuntz, nulla di più poteva completare il quadro già perfetto dei DUNK.

Guarda il video del pezzo dei DUNK “L’Originale”

Marco Giuradei racconta la storia dei DUNK e di L’Originale

Ti saresti mai immaginato un mix di Verdena e Marta sui Tubi  grazie a Giuradei? E se ci aggiungessimo anche un Marlene Kuntz? Come si sono uniti tra loro alcuni dei capisaldi del rock italiano anni 90? Quanto è stata dovere e quanto piacere questa collaborazione che dura da qualche anno ormai? E cosa significa L’Originale?

SCOPRILO NELL’INTERVISTA qui sotto!

L’Originale – Dunk (Testo)

Sembra che non respiriamo
che il cielo è sereno
Pieno di risposte
l’energia non circola
figlia di un mezzo metro
nella piega di un albero
di luce il sole
e gli occhi dappertutto
nuotano guardano il miracolo

(Subordinato al mutamento
benché strumento per guadagnare
l’originale
malvagio perchè in movimento
e perché mortale)

Non ce ne frega un cazzo
delle parole dette bene
l’educazione
altro che eccitazione
per un orgasmo alchemico
in un anno mi disintegro

(Subordinato al mutamento
benché strumento per guadagnare
l’originale
malvagio perché in movimento
e perché mortale)
sembra che non respiriamo

(fonte Rockit.it)

Ascolta l’album su Spotify

About Debora Magurno 20 Articles
Svolgo tutte mansioni con nomi inglesi, ma non lo faccio apposta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*