Steve Harris (Iron Maiden): contro il Pay To Play, “le band di supporto non devono pagare”!

Durante una recente intervista rilasciata alla testata Metal Journal, Steve Harris, bassista degli Iron Maiden, ha preso una netta posizione riguardo il Pay To Play, dichiarandosi decisamente contrario al far pagare le bands di supporto. Ecco un estratto:

<<Possiamo supportare i nuovi talenti e può farlo chiunque sia in una posizione come quella dei Maiden, o quella di altri gruppi che possano potenzialmente portarne altri in tour. Credo che in questo modo si possa aiutare altra gente e a noi non costa molto farlo. La cosa che non sopporto, è quando si fa pagare una band per suonare di supporto. Lo odio e non l’ho mai fatto, mai fatto con i Maiden e mai lo farò, né con i Maiden, né con i British Lion, perchè per me è sbagliato. Una band deve avere almeno un rimborso spese per tenere un concerto e non dovrebbe pagare nessuno per poter suonare. Sono sempre stato contro a questa cosa e ho sempre cercato di aiutare la gente. Io credo di aver vissuto una vita e una carriera fantastiche nel mondo della musica. Ho lavorato duramente ma credo di aver avuto anche un po’ di fortuna. E’ bello anche dare qualcosa indietro di quanto si è ricevuto>>

Potete leggere l’intera intervista, dal sito Metal Journal.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: