SISTER – Hated

La Metal Blade presenta al mercato una band che, seppur non originale ne tanto meno una next big think, riesce a far scaldare gli animi agli ascoltatori di certe sonorità rockeggianti. Ma addentriamoci nella recensione.

I Sister danno alle stampe questo buon ‘Hated’ palesando le influenze prese un po’ dagli Hardcore Superstar e in maggior modo dai Murder Dolls creando quel mix di glam ottantiano e punk inserendo venature horror che tante faville ha fatto qualche anno fa. Ma attenzione non parliamo di un album copia di altri in maniera dispregiativa, anzi, i nostri sono capaci di far diventare ogni momento dell’ascolto un vero e proprio party hard. Riff chitarristici ruvidi a cascata pronti ad investire l’ascoltatore e ritmiche davvero potenti.

Per tutto l’album non ci sono cali di tensione regalandoci una dose notevole di adrenalina capace di far smuovere il culo a chiunque. Un lavoro che mostra inoltre una band ottimamente preparata e convinta. I pezzi sono tutti come delle bombe pronti a far esplodere il vostro stereo con in se un solo momento di calma emozionante regalato dalla bellissima ballad ‘Would You Love A Creature’ a metà disco. Una piacevole presa d’aria prima di ripartire con il tornado energico. La produzione è praticamente perfetta in tutto. Come pezzi portanti del prodotto cito ‘Bullshit And Backstabbing’, ‘Too Bad For You’ e la conclusiva ‘Drag Me To The Grave’, molto heavy.

Dunque, se siete amanti di queste sonorità un ascolto è dovuto, se amate le atmosfere festaiole degli eighties con quelle venature horror che tanto piacciono agli americani, senza aspettarvi innovazioni di quanto fatto sino ad ora nel genere dovete procurarvi questo disco a tutti i costi. Un ascolto consigliato a tutti i rockers.

A cura di Francesco “Chiodometallico” Russo

  • Band: Sister
  • Titolo: Hated
  • Anno: 2011
  • Etichetta: Metal Blade
  • Genere: Glam / Horror Punk
  • Nazione: Svezia

 

Tracklist:

  1. Radioactive Misery
  2. Body Blow
  3. Bullshit And Backstabbing
  4. Hated
  5. Motherfuckers (Like you)
  6. Werewolves On Blackstreet
  7. Spit On Me
  8. The Unlucky Minority
  9. Would You Love A Creature
  10. Too Bad For You
  11. Drag Me To The Grave

Website

About Francesco Chiodometallico 10574 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*