Sherwood Festival 2019: settimana di fuoco con Lacuna Coil, Capo Plaza, Motta e Ska-P

Sherwood Festival 2019: settimana di fuoco con Lacuna Coil, Capo Plaza, Motta e Ska-P

24 Giugno 2019 0 Di Redazione SDM

Settimana di fuoco per lo Sherwood Festival 2019 con quattro grandi live in arrivo dal 25 al 29 Giugno: Lacuna Coil, Capo Plaza, Motta e Ska-P!

Sarà una settimana incredibile per l’estate musica del Nord-Est con 4 grandi serata live in arrivo a Sherwood Festival. Superato il giro di boa delle prime due settimane di festival, con live incredibili come quello degli americani Dropkick Murphys o il successo di Carl Brave, Sherwood Festival si prepara ad accogliere altri 4 grandi nomi della musica italiana e mondiali.

Sherwood Festival 2019
(programma)

  • Si parte martedì 25 giugno con i milanesi Lacuna Coil, una delle goth metal band più famose al mondo. Cristina Scabbia, Andrea Ferro, Marco Coti Zelati, Ryan Blake Folden e Diego Cavallotti fanno parte della formazione attuale della band, che negli anni ha visto cambiare diversi musicisti. Sono otto gli album in studio prodotti dal gruppo: il primo, nel 1999, è stato “In a Reverie”, mentre l’ultimo – “Delirium” – ha visto la luce nel 2016. Tutti hanno avuto un successo enorme all’estero e alcuni hanno scalato le posizioni delle classifiche musicali più prestigiose, come la Billboard Top 200. Ad aprire la serata i Dawn Of Memories.

Vedemmo i Lacuna Coil al Langhe Rock Festival la scorsa settimana. >Guarda la photogallery!

  • Il 26 giugno invece è la volta del trapper salernitano Capo Plaza. Dopo il successo del tour europeo, con live nei più importanti festival italiani ed europei, mentre il suo album “20” è doppio platino per le vendite, e da oltre 55 settimane è presente nella top15 della classifica di vendita. Forte del nuovo singolo “So cosa fare”, uscito la settimana scorsa e già passato in tutte le radio e in vetta alle classifiche di vendita, Capo Plaza sarà uno degli eventi più attesi dai giovanissimi.
  • Il 28 giugno sarà la volta del ritorno allo Sherwood Festival per Francesco Motta. Si intitola “Tra chi vince e chi perde” il nuovo tour del cantautore toscano, che prende in prestito il nome da una frase di Dov’è l’Italia, il brano con cui Motta ha partecipato all’ultimo Festival di Sanremo. Prima di Motta, attesissimi sul palco gli I Hate My Village, superband composta da Alberto Ferrari (Verdena), Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion), Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours) e Marco Fasolo (Jennifer Gentle) con la loro psichedelia.

Vedemmo Motta lo scorso anno al Beat Festival di Empoli >Guarda la photogallery!

  • Il 29 giugno invece Sherwood sarà travolto dall’onda degli Ska-P, la band ska più famosa al mondo, colonna sonora di tanti adolescenti ormai cresciuti e che non si è mai fermata. Attese al Park Nord dello Stadio Euganeo migliaia di fans da tutt’Italia e dall’estero. Ad aprire il loro concerto gli americani Zebrahead e i veneti Los Fastidios.

Ulteriori info su www.sherwoodfestival.it

LA CAMPAGNA SHERWOOD CHANGES FOR CLIMATE JUSTICE

Da diversi anni Sherwood che punta ad essere un festival climate positive, ovvero un festival che non solo riduce l’impatto ambientale ma anzi, crea dei benefici all’ambiente circostante. Le contraddizioni e le difficoltà sono molte, la sfida è grande. Questa campagna per rappresenta solo l’inizio di un percorso che inizia oggi e continuerà per migliorarsi nelle prossime edizioni. Durante il festival saranno adottate tutte le pratiche e le azioni possibili per dare un contributo e un segnale forte che sensibilizzi, i frequentatori del festival, la cittadinanza ma non solo. In tutto il mondo e nei nostri territori comitati, movimenti, associazioni e singoli si stanno mobilitando contro i cambiamenti climatici e i suoi devastanti effetti in tutto il pianeta.

La campagna “Sherwood Changes for Climate Justice” sarà al centro di questa edizione. Questa campagna si sviluppa in una serie di azioni che vi invitiamo a sostenere. Lo Sherwood Festival 2019 sarà completamente #plasticfree.

La plastica è il rifiuto che pesa di più sulla salute del mondo: un enorme problema che provoca danni irreversibili. Per questo la campagna prevede dei cambiamenti radicali soprattutto per quanto riguarda la differenziazione dei rifiuti che prodotti all’interno del festival. Nelle isole ecologiche saranno posizionati i bidoni per: Umido, Secco (indifferenziato), Carta, Plastica (solo i tappi delle bottigliette di acqua naturale e solo se introdotta dai frequentatori).

Non è consentito, ormai da diversi anni, introdurre nell’area il vetro. Invitiamo i partecipanti a consegnare eventuali contenitori in vetro all’ingresso. Per migliorare la raccolta differenziata saranno attivati dei gruppi di volontari che già durante la serata manterranno pulita l’area. Saranno riconoscibili grazie ad una casacca verde con il logo della campagna. Da quest’anno allo Sherwood Festival non sarà utilizzataplastica monousoper bicchieri, posate, cannucce e per le bottigliette d’acqua, ma sarà sostituita con prodotti totalmente compostabili.

Saranno attivate 5 Call To Action rivolte agli utenti del festival: stop alla plastica, raccolta differenziata, energia pulita, mobilità sostenibile e contribuendo a crescere ancora più alberi nella nostra Foresta di Sherwood”. Per compensare le emissioni di CO2 che anche il nostro festival produce abbiamo deciso di aderire al progetto di riforestazione urbana Padova02che prevede la nascita di un polmone verde di 10.000 alberi in città.

Il Comune di Padova mette a disposizione l’equivalente di 12 campi da calcio in 8 aree che potranno essere migliorate in collaborazione con cittadini, aziende e associazioni. Lo Sherwood Festival pianterà 100 alberi nella zona adiacente al festival, in zona Altichiero.