RUXT – Behind The Masquerade

Di recentissima creazione, i Ruxt nascono con lo scopo di un ritorno alle origini che ha influenzato il solido background dei suoi musicisti e componenti. ‘Behind The Masquerade’ è, perciò, il loro primo album aperto da un ‘Intro’. Seguono i riffs duri e cadenzati di ‘Scare My Demons’ che sostengono un mood coinvolgente sul quale si esibiscono corde vocali che ricordano molto quelle di Jorn Lande. ‘Soul Keeper’ è una traccia irrompente e un bel cambio di tempo favorisce l’assolo nella parte finale. L’intro rock di ‘Spirit Road’ viene sospeso per un cambio di tempo lento fino a lasciare spazio all’assolo.

Il corpo della ballad ‘Forever Be’ è formato  da tappeti melodici intensificati dall’entrata del comparto ritmico. Traccia intensa quanto la successiva ‘Where Eagles Fly’ nella quale la voce è accompagnata dalla chitarra ,interpretando una prima parte con maestrìa ed espressività. Successivamente, con l’introduzione della sezione ritmica, viene esaltata anche da elementi melodici. ‘Lead Your Destiny’ è puro heavy rock con il quale scatenarsi, impreziosito da un assolo velocissimo. Elementi classici introducono ‘A New Tomorrow’ dandole lo stampo di una ballad AOR malinconica. I patterns moderni di ‘Daisy’ catapultano in un tipico sound “on the road”con il risultato di un’altra traccia di alto calibro.

A toccare l’animo in profondità è ‘Life’, mentre riffs più corposi scandiscono ‘Between The Lies’. I tratti epici del synth armonizzano un brano già di per sé notevole. ‘Forgive Me’ è una semi-ballad che, aprendosi, sprigiona emozioni e pathos soprattutto nella parte centrale rapita da un assolo pregevole. ‘Madness Of Man’ riprende, in toni più pacati, la grinta dell’album senza scadere nella mediocrità. La chiusura dell’album è affidata alla bellissima ‘Soldier Of Fortune’, dalla base classica e dal songwriting profondo.

‘Behind The Masquerade’ non è un album scontato, è originale, ben suonato, a tratti esplosivo. E’ un album coinvolgente che si lascia ascoltare più volte, ma soprattutto è un album completo che ben sa amalgamare quel ritorno alle origini di cui si scriveva inizialmente.

A cura di Benedetta Kakko Delli Quadri

  • Band: Ruxt
  • Titolo: Behind The Masquerade
  • Anno: 2016
  • Genere: Hard n’ Heavy Metal
  • Etichetta: Diamonds Production
  • Nazione: Italia

Track List:

  1. Intro
  2.  Scare My Demons
  3.  Soul Keeper
  4.  Spirit Road
  5.  Forever Be
  6.  Where Eagles Fly
  7.  Lead Your Destiny
  8.  A New Tomorrow
  9.  Daisy
  10.  Life
  11.  Between The Lies
  12.  Forgive Me
  13.  Madness Of Man
  14.  Soldier Of Fortune
About Benedetta Kakko 135 Articles
Entra nello Staff di SDM nel 2012 come collaboratore interno,recensore e reporter.Con grande passione per i generi Rock&Metal,inizia a suonare la batteria per poi proseguire il suo studio per qualche anno.Il merito va tutto a Mike Portnoy che definisce il "suo master per eccellenza".Ma la sua vera e propria ossessione è Tony Kakko,frontman dei finlandesi Sonata Arctica.Adora i SONATA ARCTICA e band italiane quali:Secret Sphere,RuinThrone,From The Depth,Skylark,Elvenking,The Ritual e tante altre. Ulteriori collaborazioni:Resp.Nord Italia con la rubrica “Italian Power Metal Emergency”per Archivio Metallico Italiano;Collaboratrice e Resp. Comunicazione Web per Altamira Events; Promoting & Supporting bands;Resp. Rubrica Benedetta’s Metal Kitchen su Brutal Crush.