Otep: svelati i dettagli del nuovo album ‘Kult 45’!

Gli Otep ha rivelato i dettagli di ‘Kult 45’, nuovo album che uscirà il prossimo 27 Luglio via Napalm Records. L’album, ottavo della loro carriera, è contiene, come sempre, delle chiare e sincere prese di posizione a livello politico, mantenendo il marchio sonoro della band, ma con brani come mai sentiti prima da parte loro.

La frontwoman Otep Shamaya, d’altro canto, è sempre stata in prima linea nei vari media contro le varie ingisutizie sociali e politiche. E’ stata definita più volte “uno dei catalizzatori della musica per il cambiamento sociale” e, la stessa, ha sempre citato tra le persone schiette e stimate il cantante folk Woody Guthrie e Zach de la Rocha dei Rage Against The Machine.

Sul contenuto del disco Shamaya spiega: <<Puoi aspettarti un completo e totale ammutinamento dei sensi su ‘Kult 45’. Detto questo, è importante per i fans sapere che questo disco non è solo un’accusa contro Trump. L’idea era piuttosto di permettere alle persone di alzarsi in piedi e ricordare loro che questo è il nostro paese e che abbiamo il potere . È soprattutto un grido di battaglia per le persone con buon senso e buoni patrioti che insorgono e sanno che possediamo questa nazione!

Sebbene l’album sia prodotto tecnicamente, le lyrics sono molto crude. Musicalmente, esploriamo diversi generi – stiamo cercando di raggiungere tutti. Non vogliamp essere limitati ad un genere o essere ancorati ad uno spazio particolare dove è possibile raggiungere solo determinate menti politiche. Per me era importante che quello che il messaggio che sto mandando sia un messaggio chiaro e conciso alla Resistenza – le persone là fuori che piegano le barricate e combattono per la giustizia è questo paese.>>

Il nuovo ‘Kult 45’ degli Otep è stato registrato al The Lair studio di Los Angeles. Il disco è prodotto dalla stessa band in collaborazione con i tecnici del suono Larry Goetz, Nicolas Schilke e Lizzy Ostro. Le registrazioni sono avvenute con la stessa attrezzatura utilizzata per il loro primo album, e lo stesso viene definito come il disco più autentico mai realizzato dalla band.

Shamaya illustra: <<Avevamo la libertà di essere in grado di scrivere, registrare ed esistere all’interno delle canzoni su ‘Kult 45’. Le cose dovevano essere dette e le canzoni dovevano essere scritte in maniera che riflettessero i tempi. Non eravamo nell’agenda di nessuno, non c’era alcuna pressione per creare un “singolo” o una canzone per la radio, e la band è stata davvero in grado di brillare.>>

Queste la track-list e la copertina di ‘Kult 45’:

  1. Hail To The Thief
  2. Halt Right
  3. Molotov
  4. Said The Snake
  5. Undefeated
  6. Trigger Warning
  7. Cross Contamination
  8. Shelter In Place
  9. Boss
  10. To The Gallows
  11. Sirens Calling
  12. Invisible People
  13. Be Brave
  14. Wake Up (Rage Against the Machine cover)
  15. Feral Oracle (bonus track)
  16. The Tribe Speaks (bonus track)

About Francesco P. Russo 11338 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"