Metal Camp Sicily 2015: ci sono dei problemi per la nuova edizione!

961408_631194500337355_1195937219_nE’ risaputo che organizzare un festival di musica metal sia difficile nel sud italico e, purtroppo, questi problemi al momento stanno “toccando” l’organizzazione del Metal Camp Sicily per la sua prossima edizione, la quarta. L’evento programmato per i prossimi 7 e 8 Agosto 2015 vede nel proprio bill band quali Vicious Rumors, Onslaught, Crucified Barbara, Schizo, Hell In The Club, Ancillotti, Kaledon, Asgard, Sinoath, Memories Of A Lost Soul e Anticlockwise. Vi riportiamo quanto emanato dall’organizzatore, Gianni Manenti, tramite la pagina facebook dell’evento:

Non ho ottenuto da parte delle amministrazioni della mia zona (quelle conosco e con quelle mi rapporto) rassicurazioni ufficiali sullo svolgimento del festival e alla mia richiesta di avere un documento scritto (Si o No) non ho ottenuto nulla, solo un “vedremo”, “ne riparliamo” etc. mi viene anche detto, “fatelo, ma non pubblicizzatelo per non attrarre l’attenzione, la gente del posto non gradisce”.
Capirete che in queste condizioni, il tempo stringe, non posso affrontare il resto e rischiare il ko economico definitivo, ci sarebbe da girare la Sicilia in cerca della situazione perfetta, ma è impossibile farlo, sono in piena fase di apertura del mio nuovo locale (Angus Pub ) a Noto e questo non mi permette di allontanarmi e affrontare viaggi su viaggi per colloquiare con i vari politici sparsi nella regione.
Ho provato anche a far interessare vari amici fra Palermo e Messina, ma ancora purtroppo nulla, il tempo è tiranno e una  decisione va presa entro poche ore per via dei voli delle band estere. A questo punto le cose da fare sono 2:
1 – prendersi un anno sabatico (decisione più saggia) in attesa di capire come procedere e quindi salvare il festival e posticiparlo
2 – andare avanti e rischiare che ci venga bloccato lo stesso giorno (come già successo l’anno scorso per un festival di musica house nella stessa location del mcs), ma in questo caso sarebbe la fine definitiva, quindi rischiare sarebbe da incoscienti, ci sono famiglie alle spalle e ne io ne i ragazzi del villaggio vogliamo rischiare denunce penali e una miriade di problemi.
Ho contattato tanti camping della mia zona, ma nessuno è perfettamente in regola con le normative per lo svolgimento di pubblici spettacoli (sono campeggi e non arene per spettacoli live, metterli a norma costa un occhio della testa), fino a quando si fanno piccole feste no problem, ma portare un festival cosi, amplificazione e tutto quello che ne consegue è molto rischioso e nessuno se la sente, giustamente, di rischiare il blocco delle attività in piena stagione estiva, le amministrazioni che devono dare le autorizzazioni appena sentono la parola Metal si mettono già su chi va la!
Sono in stretto contatto giornaliero con i ragazzi del villaggio La Torre (anch’essi si stanno sbattendo per far si che si possa fare in tutta tranquillità) per capire il da farsi e mettere sulla bilancia i pro e i contro.
Aspetto un paio di risposte e vi farò sapere entro qualche giorno, ma era giusto e doveroso informarvi.
Gianni Manenti

Vi terremo aggiornati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: