MATER DEA – The Goddess’ Chants

Con una line-up rinnovata, i Mater Dea arricchiscono il proprio sound proponendo il loro quarto album ‘The Goddess Chants’. La scelta ricade sulla versione acustica sicchè da poter gustare ogni singolo brano. Flauti incantati avvolgono ‘An Unexeptectied Guest’, le chitarre classiche in buon rapporto armonico di ‘The Green Man’, la parte conclusiva intensa di ‘L’Albero – The Enchanted Oak’ introducono, fin da subito, l’ascoltatore in una dimensione fantastica.

Linee vocali avvolgenti impregnano ogni brano come il successivo ‘Fairy Of The Moon’ e ‘Satyrycon’ che gioca su un mood più elvetico e pagano. Lenti e introspettivi giri di chitarra introducono ‘The Silvery Leaf’ che si sviluppa sulla creatività e sulla fantasia delle corde. Sempre delicatissima e piena di incanto è ‘Merlin And The Unicorn’ così come ‘Land Of Wander’ che riprende i tanti elementi tipici del folk. La title track accarezza l’animo dell’ascoltatore che viene risvegliato da ‘Children Of Gods’, battagliera e dal tono ispanico.

Più cupa e triste è ‘Below The Mists, Above The Brambles’ alla quale è affidata la chiusura dell’album. Un album ricco di brani che dipingono immagini ben precise di un mondo magico e naturale, che merita ben più di un ascolto.

A cura di Benedetta Kakko

  • Band: Mater Dea
  • Titolo: The Goddess Chants (An Acoustic Journey)
  • Anno: 2016
  • Genere: Elvish Rock/ Pagan Rhymes
  • Etichetta: Midsummer’s Eve
  • Nazione: Italia

TrackList:

  1. An Unexpected Guest
  2. The Green Man
  3. The Enchanted Oak
  4. Fairy of the Moor
  5. Satyricon
  6. The Silvery Leaf
  7. Merlin and the Unicorn
  8. Land of Wonder
  9. Mater Dea
  10. Children of the Gods
  11. Below The Mists, Above The Brambles
About Benedetta Kakko 140 Articles
Entra nello Staff di SDM nel 2012 come collaboratore interno,recensore e reporter.Con grande passione per i generi Rock&Metal,inizia a suonare la batteria per poi proseguire il suo studio per qualche anno.Il merito va tutto a Mike Portnoy che definisce il "suo master per eccellenza".Ma la sua vera e propria ossessione è Tony Kakko,frontman dei finlandesi Sonata Arctica.Adora i SONATA ARCTICA e band italiane quali:Secret Sphere,RuinThrone,From The Depth,Skylark,Elvenking,The Ritual e tante altre. Ulteriori collaborazioni:Resp.Nord Italia con la rubrica “Italian Power Metal Emergency”per Archivio Metallico Italiano;Collaboratrice e Resp. Comunicazione Web per Altamira Events; Promoting & Supporting bands;Resp. Rubrica Benedetta’s Metal Kitchen su Brutal Crush.