LEGIONS OF TRUE METAL FESTIVAL – Il reportage della serata!

Martedì 1° Maggio 2012

Exenzia Rock Club & Millennium Project presentano il:
‘LEGIONS OF TRUE METAL FESTIVAL’

Ore 16.15:
…In macchina con la pioggia…
C’è traffico.
Arrivare puntuale sarà un’impresa!!!

Ore 16.45:
Scendo dalla macchina e corro a ripararmi sotto il tendone prima dell’entrata, dove ci sono già altre persone che aspettano di entrare nel locale.
…Ciò significa che non mi sono persa nulla…Che
fortuna!

Ore 17.00:
Il locale apre al pubblico.
…Nonostante io sia spesso all’Exenzia, trovare il locale aperto di pomeriggio mi destabilizza un pò… In genere di sera (forse meglio dire notte…), la differenza dentro/fuori non si avverte molto.
Oggi invece, una volta passata la porta, il tempo e lo spazio diventano indefiniti: le tenebre avvolgono ogni cosa, e tutto diventa magicamente oscuro. Mi ritrovo immersa negli incubi delle mie notti.
La musica è l’unica cosa che rimane certa.
Una volta fuori, la luce si impone nei nostri occhi e nelle nostre menti, per riportarci alla realtà…

Ore 17.15:
All’interno riecheggia la musica thrash dei fiorentini Diabolical Bog, i primi ad esibirsi sul palco dell’Exenzia.
Colgono l’ occasione per ufficializzare l’uscita di Diabolical Rob, chitarrista della band, che per motivi personali ha deciso di lasciare il percorso intrapreso insieme a loro.
I Diabolical Bog sono arrivati al loro ultimo pezzo. Salutano il pubblico, ringraziano lo staff del locale e lasciano il palco alla prossima band.
…di questa band mi rimane il ricordo della loro assurda presenza da palcoscenico: il cantante sale, scende dal palco, volta le spalle al pubblico… L’impressione che ho avuto è stata quella del delirio totale…Un simpatico delirio totale!

Ore 17.50:
Gli Steel Crow sono in posizione d’attacco.
Partono sferrando attacchi di suoni tipicamente heavy, ritmati e veloci, che accompagnano la grinta del cantante capace di sostenere acuti degni di nota che riescono ad attrarre il pubblico.
I nostri “umbriaghi” si muovono molto bene sul palco, anche se si mostrano appena troppo impostati e forse questo influisce sull’empatia con il pubblico.

Ore 18.40:
…è arrivato il momento dei thrashers Game Over…che nonostante alcune complicazioni tecniche, non si lasciano sgomentare, ma iniziano a suonare con positività!
Finalmente, il pogo!

Ore 19.28:
A seguito dei Game Over, arrivano i torinesi Spidkillz, l’unica band della giornata dalla voce femminile, che “spezza” l’atmosfera principalmente maschile conferendo un tocco di femminilità…aggressiva e grintosa, ma pur sempre femminilità…

Ore 20. 17:
Entrano in scena i Prodigal Sons, dei quali il cantante ha scelto di indossare la maschera alla ‘Phantom of the Opera’, accompagnata da polsiere riccamente borchiate che caratterizzano la sua immagine.
…Per quanto riguarda l’originalità, anche la band seguente non è da meno!
Infatti è stato sorprendente il gioco di fiamme che scaturivano dai piatti della batteria degli Alltheniko…che si sono mostrati pure simpatici intrattenendo il pubblico con qualche aneddoto divertente nel momento di “silenzio” dovuto all’accordatura della chitarra…

Ore 22.00:
…è arrivato il momento degli Etrusgrave, band proveniente da Piombino, che sorridendo, si impossessano della scena.
…Vedere Tiziano sul palco, in veste di cantante, mi ha fatto un pò effetto, dal momento che sono abituata a vederlo all’ingresso con i buttafuori, che ti controlla munito di timbro…e non con il microfono mentre si destreggia a sostenere tutti i suoi acuti da tenore!
Il frontman si è mostrato padrone del palco, e, da esperto “padrone di casa”, ha fatto i dovuti onori alle band presenti, invitandoli a condividere con lui il palco…
L’impatto visivo di tutta quella gente presente sulla scena è stato davvero molto piacevole!
…Il Grande Gigante Gentile (il GGG…del mio scrittore d’infanzia preferito), ha ringraziato di cuore tutto lo staff dell’Exenzia, le band presenti, il pubblico…
Grande TixX!!!!!!!

Ore 23.00:
Dopo un intero pomeriggio di musica, eccoci che stiamo per arrivare alla conclusione.
È il momento della headliner della serata: i viareggini Axevyper, da poco usciti con il loro terzo album “Metal Crossfire”.
…Nonostante la stanchezza generale, le note decise e potenti degli Axevyper riescono a tenere sveglio il pubblico, che non si è lasciato sgomentare dalle 8 ore di attesa, anche se le band precedenti hanno saputo egregiamente ravvivarle…

La giornata è stata sicuramente positiva, anche se mi dispiace dover constatare che l’affluenza è stata scarsa…Forse il brutto tempo, i vari concerti in concomitanza, la precedente notte bianca a Firenze possono essere state fra le cause…
Nonostante questo, i presenti hanno manifestato tutta la loro voglia di passare una giornata in compagnia di buona musica…e, per quanto mi riguarda, anche se “covavo” l’influenza (che mi sta facendo tutt’ora compagnia nello scrivere)…devo dire che la Musica è riuscita a farmi da aspirina!!!

Grazie a tutti coloro che supportano sempre il Metal Italiano…
Alla prossima,

a cura di Cathy Chrow

*Un apprezzamento particolare va a :

  • Davide Righi, direttore artistico sempre vigile.
  • Rudy Zechitiella, fonico che è riuscito magistralmente ad adattare il sound a seconda delle esigenze delle band.
  • Tiziano Sbaragli, che ha contattato personalmente le band e ha curato i dettagli dell’intera giornata (arrivando a fine serata stravolto ma soddisfatto) in collaborazione con Davide Righi, Daniele Gerini e Rudy Zechitiella.
  • -tutto lo staff dell’Exenzia, come sempre all’altezza della situazione.

AXEVYPER – scaletta dell’esibizione:

  1. -Stygianclear War (Intro)
  2. -Crossfire
  3. -Heroes For One Night
  4. -Axevyper
  5. -Poserkiller
  6. -Re Della Luce
  7. -On Wings Of Glory
  8. -Vergine Stygia
  9. -Agents Of Chaos
  10. -Victims Of Tomorrow
  11. -March Of Metal Rockers
  12. -Non E’ Finita Qui
About Francesco Chiodometallico 10588 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*