Keith Emerson: un sentito pensiero da parte della PFM!

Come vi riportammo già, due notti fa è venuto a mancare Keith Emerson, talentuoso e geniale artista dello storico trio progressive Emerson Lake & Palmer, all’età di 71 anni per cause non reso note.
Tra i vari omaggi del caso espressi da vari colleghi, vi riportiamo quanto sentitamente espresso dalla nostrana PFM (Premiata Forneria Marconi):
<<Keith è sempre stato un musicista atipico, un pianista che amava profondamente il classico senza essere serioso e, nel contempo, aveva con il rock una relazione viscerale fino a spingersi sulla strada della musica elettronica, per diventare pioniere di ricerche sonore con il Moog.
E sempre stato ironico e geniale nelle sue manifestazioni di entusiasmo, soprattutto in concerto. Per divertirsi faceva esplodere l’organo Hammond sul palco. Poi puntualmente lo strumento veniva rimontato pazientemente dal suo tecnico personale il giorno successivo.
Oggi, pensando a Keith, ci viene in mente quanto fosse imprevedibile ed eclettico, come quella volta che decise di finire lo show coi fuochi d’artificio. Fu una giornata indimenticabile. USA 1974 Charlotte Speedy Way Festival in Nord Carolina davanti a 380 mila persone. PFM era nella stessa roulotte della Manticore, insieme ad Emerson Lake and Palmer. Noi aprivamo il festival alle 13.00. Loro erano i penultimi ad andare in scena mentre gli Allman Brothers avevano ottenuto il diritto di chiudere il festival. Keith era su di giri, divertito per lo scherzetto che aveva preparato agli Allman. Dopo il suo fantastico assolo, fece partire una session di fuochi di artificio che incantò il pubblico facendo credere a tutti che festival fosse terminato.
Il pubblico cominciò ad uscire e gli Allman furono spiazzati dallo “scherzetto”. Suonaroro per poche migliaia di persone.
Keith era così humor e grande musica. Buon Viaggio amico.
Franz e Patrick>>
Keith Emerson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: