Intervista ai Midian

Tra le realtà italiane interessanti di questi ultimi tempi ci sono da annoverare i Midian. Band venuta allo scoperto dei più con il buon album di debutto ‘Screaming Demon’.

Ho avuto il piacere di scambiare qualche pensiero con loro, rappresentati dal fondatore/chitarrista Valerio Passaretti e la seconda ascia Gianluca Bertolino, in compagnia della grandiosa vocalist Miriam Granatello. Ecco il risultato di una piacevolissima chiacchierata…..

Ciao ragazzi, benvenuti su Suoni Distorti Magazine…. presentatevi ai miei seguaci……

Gianluca: Ciao popolo di Suoni Distorti! Siamo i MIDIAN, gruppo thrash/death metal, da Caserta, guidato dalla spregiudicata Miriam Granatello..

Valerio: Ciao ragazzacci! I MIDIAN sono una massa di tipi brutti e pieni di capelli che propongono un sound violento e diretto senza filtri, e senza paura di suonare cose non in linea con l’attuale panorama musicale.. Semplicemente suoniamo tutto quello che ci passa per la testa.

I Midian sono nati come one-man band dalla mente di Valerio Passaretti nel 2007, a parte una collaborazione per le parti dietro al microfono. Da che esigenza è scaturita la formazione del progetto Midian?

Valerio: La band nasce per dare voce ai pezzi che stagnavano nell’aria buia e ferma della mia stanzaccia in affitto a Roma, e per la voglia di suonare ‘live’ un qualcosa che doveva in origine rimanere tra quattro mura.

Molti assocerebbero la parola Midian ai Cradle Of Filth per ovvi motivi, ma deduco non sia un’associazione corretta. Cosa si cela in realtà dietro il moniker?

Valerio: La città immaginaria di un libro di Clive Barker che stavo leggendo, Midian era una città sotterranea, rifugio di reietti della società .. I Midian sono 5 ragazzi che si chiudono in cantina, lontano dalle esigenze del mercato della musica, e compongono tutto quello che esce dalla loro ispirazione, dalla passione per la vera musica fatta con veri strumenti dalle loro mani, e dai loro cuori…

La gestazione del vostro lavoro di debutto ‘Screaming Demon’, uscito quest’anno, è durata otto mesi, un tempo abbastanza lungo. Com’è avvenuta la creazione di questa vostra creatura?

Valerio: E’ stato un parto lento, doloroso e culminato dalla gioia, come per ogni padre che vede suo figlio nel nido dell’ospedale due minuti dopo la nascita… ‘Screaming Demon’ nasce e si sviluppa giorno per giorno, e racconta fedelmente il nostro modo di vedere la vita, la musica e le cose che reputiamo importanti.

Gianluca: A dire il vero è stato un percorso duro e tortuoso, completamente in salita. Ci sono stati moltissimi problemi durante le registrazioni, tra cui un cambio quasi radicale della line-up, e conseguentemente delle scelte musicali intraprese dalla band fino a quel momento.

I giorni duri sono stati molti, ma sono stati affrontati tutti e con una grande dose di buona volontà da parte del gruppo, e di professionalità delle persone che ci hanno seguito ed incoraggiato. Tra cui posso citare la nostra manager Dora A. (a cui mando un saluto ndr), e i tecnici del suono Giovanni e Fabio Di Fusco, il lavoro è stato portato ottimamente a termine con un gran lavoro di squadra.

Dalla nascita del progetto ad oggi, è cambiato qualcosa nel modo di concepire la musica per voi? Cosa o chi più vi ispira nella fase di stesura di un pezzo e dei testi? A proposito, si occupa di tutto Valerio o collaborate tutti insieme?

Valerio: E’ cambiato solo il modo di comporre, i ragazzi sono entrati nello spirito MIDIAN con grande naturalezza. I pezzi sono nati nella nostra sala prove da improvvisazioni di riff miei e di Gianluca, accompagnati da Andrea e Omar alla sezione ritmica, e dalle linee vocali di Miriam.. Un colpo alla volta i pezzi hanno preso vita.
Tutto ciò mi ha reso felice e sconcertato allo stesso tempo .. non avrei mai pensato che altre persone al di fuori di me potessero comporre musica ’MIDIAN’ !!

Alla voce si è vista una successione di presenze, abbandonando il vecchio L.G. a favore di Miriam Granatello. Mi dite com’è avvenuta questa unione, a mio avviso vincente?

Valerio: E’ nata la necessità di dare un giusto accompagnamento vocale alla potenza dei riff e dei testi.. Miriam è una forza della natura, un vulcano in procinto di eruttare (e ruttare!!) ogni secondo! Quindi è una di noi, dovevamo solo incontrarla e riportarla a casa…

Gianluca: Il cambio di voce nel progetto Midian è stato un evento graduale e del tutto spontaneo. I pezzi che saltavano fuori in saletta e successivamente venivano incisi, inizialmente pensati con un sound leggermente più votato all’heavy, cominciavano a piegarsi gradualmente verso un massiccio thrash/death.

Tutti i membri del gruppo si impostavano su un groove più pesante, mentre il vecchio cantante restava su una linea melodica più rock/heavy.
Dato questo insieme di cose, le nostre strade, di comune accordo e senza rancore, si sono separate. L’incontro con Miriam è stato un toccasana per la band! Dopo aver provinato vari cantanti, tutti di buona qualità vocale, l’ingresso della nuova singer è stato fin da subito naturale, sia musicalmente sia a livello personale.
Ho notato nella bellissima voce di questa, alcune “somiglianze” con Angela Glossow, soprattutto come energia trasmessa, oltre ad un ottima preparazione di tutti i musicisti. Qual è il vostro background musicale? Avete alle spalle studi musicali o siete autodidatti?
Valerio: Gli utili studi iniziali, hanno dato la possibilità ad ognuno di noi di andare su un palco.. Ma l’esperienza dei live fa davvero tanto, e il nostro punto di forza è proprio la grande complicità che abbiamo durante i live. Miriam viene spesso accostata alla Glossow, ma io credo che abbia uno stile vocale tutto suo.

Miriam: Sono quasi del tutto autodidatta. Mi sono da sempre ispirata alle grandi interpreti del rhythm n’blues. Può meravigliare, eppure è questo il bagaglio musicale da cui provengo.
Cosa ne pensate dell’underground italiano? Ci sono band di cui siete venuti piacevolmente a conoscenza ultimamente? E ci sono band storiche che ascoltate?

Valerio: Le band storiche sono quelle che tutti conosciamo.. Nell’underground, apprezzo moltissimo Housebreaking, Midnight Madness, Enoch, Inallsenses, Symbolyc, Menarca, Sanged, Hatesower (ex-Inside), Il Malpertugio, e tanti altri..
Vi consiglio di ascoltarli e di visitare le loro pagine, sono delle gran belle realtà dell’underground della nostra zona ..

Gianluca: Grazie ai live, e al programma radiofonico rivolto agli amanti del metal e alle band Italiane emergenti ‘Rav Extreme’, condotto da Valerio e da me su Radio Antenna Verde, stiamo conoscendo numerose band rock e metal che affollano il validissimo, e purtroppo sottovalutato, panorama underground nostrano..

Tra gli ospiti che abbiamo avuto in trasmissione (sia in studio, che in diretta telefonica) oltre quelli appena nominati da Valerio, non posso fare a meno di ricordare i Nameless Crime, Dumper, Ophiura, Kill the Klown, Phenomena, Luca Alfieri/Intromania, Savior from anger, Imago Mortis, The true endless, Malvento, e Zora…. Gente che merita!
Approfitto sfacciatamente per invitarvi a seguire la II edizione di ‘RAV extreme’, che ripartirà dal 21 settembre con tante importanti novità e nuove band ospiti, tutti i mercoledì dalle 23 all’1:00, su Radio Antenna Verde, (ascoltabile sulle normali frequenze via etere della radio, oppure in streaming su www.radioantennaverde.it)

Purtroppo l’underground, così come un pò tutta la scena musicale mondiale, stanno venendo massacrati dal download illegale. Con tanti idioti che si professano sostenitori delle bands e poi ascoltano le stesse tramite tristi mp3 sul pc. Cosa ne pensate a riguardo? E cosa, secondo voi, si potrebbe fare per cercar di fronteggiare questo fenomeno?

Valerio: Beh, se la registrazione di un disco costasse molto meno, sarei felicissimo di distribuire gratis il nostro disco e di metterlo in free download.. Purtroppo noi emergenti abbiamo la necessità di autoprodurci e autofinanziarci, quindi soffriamo molto di questa situazione.

Non riusciamo a risolvere granchè con i live che vengono sempre retribuiti con somme che rasentano il ridicolo.. Fronteggiare questi problemi vuol dire lottare contro mulini a vento, quindi parliamo di belle donne … che è meglio!

Descrivetemi una vostra esibizione a parole….

Valerio: Per noi è una festa, il palco di regala adrenalina già dal soundcheck! Ci divertiamo, proviamo sensazioni forti, e speriamo di trasmettere altrettanto a chi sta dall’altra parte!

Miriam: Poche parole! Da ascoltare, vedere, vivere assolutamente .. Ogni nostro live è di grande impatto sonoro! E’ un dare e ricevere emozioni con il pubblico..

Che rapporti avete con la politica e la chiesa di sua santità, venerabilissima, castissima, perbenissima Ratzinger?

Valerio: Siamo completamente apolitici, e stanchi di vedere persone schierate sotto idee stabilite da altri; noi seguiamo solo noi stessi e i nostri pensieri. Riguardo al personaggio indicato nella domanda, mi limiterò a rispondere che ognuno fa il suo mestiere, lui fa il suo.

Miriam: Una bella e grande azienda…

Tra le vostre attività ci sono, tra l’altro, una condivisione di palco con il maestro Claudio Simonetti ed i suoi Daemonia, con i God Dethroned ed una collaborazione con il regista neozelandese Peter Panoa, per il quale avete composto nel 2010 la colonna sonora per un suo cortometraggio. Che esperienza vi ha insegnato o scosso (positivamente parlando) di più? Ci sono alcuni artisti con i quali vi piacerebbe condividere il palco?

Valerio: Le esperienze che hai elencato hanno lasciato ricordi indelebili! Ad esempio i live con gli Eldritch e con Marco Mendoza dei Thin Lizzy, sono avvenuti agli esordi del nostro percorso, ci hanno fatto sentire rockstars per una sera…. Il mio sogno è quello di condividere il palco con i Metallica, Lamb of god, e Slayer … un nuovo Big4 (…scusate se è poco! hhahha)

Gianluca: Abbiamo avuto bei momenti e bei live, con i sopracitati grandi artisti. Mi sento di dire che da tutti questi nomi, un insegnamento che ho potuto ricavarne è l’umiltà.

Questi personaggi, alcuni dei quali hanno fatto la storia italiana o addirittura mondiale del metal, sono di una umanità straordinaria, e riescono a mettere a proprio agio una band emergente come i Midian. E un artista con il quale mi piacerebbe dividere il palco è sicuramente Zakk Wilde, musicista straordinario e persona fantastica.

Se dovreste lasciare in tutta fretta casa vostra a causa di un incendio…. scegliete tre album da salvare a tutti i costi….
Valerio: ‘And justice for all’ dei Metallica; ‘Vulgar display of power’ dei Pantera, e ‘Ashes of the wake’ dei Lamb of God.

Gianluca: ‘And justice for all’ – Metallica; ‘Leprocy’ – Death; ‘Beneath the remains’ – Sepultura

Miriam: Dream Theater – ‘Images and words’, Guano Apes – ‘Proud Like A God’, Eric Clapton – ‘Blues’.

Essendo in dirittura di arrivo…. che cosa dovremo aspettarci dai Midian? Mi potete anticipare qualcosa inerente le attività della band?

Valerio: Abbiamo di recente annunciato l’ingresso nella band di Silvio Assaiante. già bassista nei Daemonia di Claudio Simonetti, che prenderà il posto di Omar Noviello, purtroppo costretto suo malgrado ad abbandonare i Midian per i crescenti impegni lavorativi e familiari.
Ringraziamo Omar per la professionalità, la dedizione e la grande amicizia dimostrata alla band in questo periodo di stimolante ed intensa collaborazione, ed auguriamo a Silvio una lunga ed altrettanto fruttuosa intesa con i Midian.
A breve belle ed altre importanti novità, siamo in lavorazione… consentiteci di mantenere il segreto …

Non mi resta che ringraziarvi per il tempo concessomi e la vostra gentilezza….. concludete come preferite ed in bocca al lupo per tutto!

Gianluca: Crepi!! Ringraziamo Suoni Distorti Magazine per l’opportunità di far conoscere i MIDIAN anche tra le vostre file di lettori!

Valerio: Ma grazie a tutto lo staff di Suoni Distorti Magazine, è stato un gran piacere chiacchierare con voi! …Chiudo svelando ai lettori che Gianluca Bertolino, chitarra ritmica, è in notevole sovrappeso.. quindi diventate fan sulla pagina ufficiale dei MIDIAN, su facebook e insultatelo liberamente! Appoggerò personalmente ogni commento!!

Ricordando Gigi Marzullo, fatevi una domanda e datevi una risposta!

Valerio: Mi chiedo perché hanno dato retta a chi ha dato quel nome a quella cosa stabilendo che si chiami così… non so rispondermi!! …rispondete voi..

[Un ringraziamento personale a Dora (Midian Managment) 
per la disponibilità e la cortesia! ndr]
-Per seguire la band:
a cura di Francesco Chiodometallico
About Francesco Chiodometallico 11001 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*