Intervista a Zio Rock Dj

Zio Rock Dj è tra i dj rock più seguiti d’Italia.
Ecco che dietro il simpatico moniker troviamo un grande ed appassionato professionista, che mette tutto se stesso in quello che fa e lo fa bene! Oggi ho avuto l’onore di ospitarlo su Suoni Distorti Magazine per porlo, ancor di più, alla vostra attenzione….

Ciao Zio Rock, presentati ai lettori di Suoni Distorti…chi è Zio Rock Dj?

Ciao a tutti i lettori di Suoni Distorti Magazine, dire in due parole chi è Zio Rock non è semplice, anche perché forse non lo so nemmeno io con precisione, posso solo dire che sono una persona che ama la musica e soprattutto la musica Rock con tutte le sue sfumature.

Come e quando hai iniziato ad ascoltare rock?

Ho iniziato ad ascoltare il Rock nel lontano 1978, quando ho conosciuto l’America di Grease e soprattutto ho scoperto la band che ha sconvolto la mia infanzia, ovvero i mitici Kiss. Da quel giorno tutto ciò che passato nelle mie vene è solamente musica Rock.

C’è qualche band in particolare a cui sei intimamente affezionato?

Beh, sicuramente i Kiss perché mi hanno inizializzato, poi sono molto affezionato a band come Aerosmith, Ratt, Metallica, Deep Purple senza dimenticare comunque band come Led Zeppelin e tantissime altre ma sarebbero troppe per citarle tutte.

www.ziorockdj.it

Il tuo programma su Radio Star è molto seguito, inoltre parecchi giovani vengono ad ascoltare le tue serate di Dj Set. Come hai iniziato la tua carriera?

E’ iniziato tutto per caso due anni fa, io ed un mio amico (Riccardo) siamo andati a trovare uno speaker che fa una trasmissione in una radio di Lucca (non musica rock) ed io sono rimasto letteralmente affascinato dall’ambiente, così abbiamo chiesto al tipo di farci fare qualcosa e lo abbiamo stressato per un bel pò di tempo, fino a che ha ceduto e abbiamo iniziato a fare una trasmissione che si chiama “RockLand”, così io, Riccardo e Alessandro siamo partiti.

Dopo un anno ho lasciato Riccardo e Alessandro per iniziare una trasmissione tutta mia a RadioStar e da li è nato lo Zio Rock.
ROCKSTAR è una trasmissione dedicata alla musica Rock, che va in onda tutti i lunedì dalle 22 alle 24 e quando faccio gli special alle band trasmetto anche il Martedì sera.
Le serate come Dj Set non sono molte, perché qui a Lucca non c’è una cultura molto Rock e i locali non rischiano anche se, secondo me, le persone che amano questo genere di musica sono molte, ma non hanno spazi e/o locali per ascoltarla.

Ma Zio Rock è anche musicista? Suoni qualche strumento?

Musicista è una parola Grossa, diciamo che mi sono divertito a suonare e a cantare. Ho studiato contrabbasso al conservatorio di Lucca e ho suonato in molte band della mia zona, forse quella che mi ha dato di più è stata la DS Band dove siamo passati anche dal Roxy Bar di Red Ronnie ed ho avuto la fortuna di avere con me anche il grande Oleg Smirnoff ex tastierista dei Vision Divine e dei Death SS.
Poi circa sei anni fa ho deciso di smettere fino a ritrovarmi a mettere musica degli altri.

Se dovessi scegliere tre album da portarti su un isola deserta quali sceglieresti?

Cavolo, questa è una domanda difficile, vediamo un po……….beh, sicuramente ‘Alive II‘ dei Kiss, ‘Powerslave’ degli Iron Maiden e ‘Metallica’ (Black Album) dei Metallica, ma sono sicuro che escogiterei qualcosa per portarne molti altri con me.

Con il tuo lavoro hai modo di ascoltare molte nuove leve della scena metal/rock underground nostrana. C’è qualcuna di queste che particolarmente ti abbia attratto

Sicuramente tra i moltissimi cd che mi arrivano continuamente ci sono tre band che mi hanno attratto e sono i D-Vines (Brescia), Harem (Lucca) e i Marla Singer (Siena) e comunque posso dire molto onestamente che in Italia abbiamo tantissimi gruppi che fanno dell’ottimo Rock, ma che purtroppo non riescono ad emergere perché in questo paese dettano legge le cosiddette “Canzonette Italiane”.

Purtroppo qui al sud è difficile che le radio lascino spazio ad un programma dedicato al metal o rock. Se qualcuno degli addetti ai lavori sta leggendo l’intervista, cosa potresti dirgli per convincerlo a creare un programma simile al tuo?

Questa è una cosa che mi dispiace profondamente, perché gli Editori delle emittenti radio dovrebbero avere il coraggio di azzardare, come ha fatto il mio editore di RadioStar e a distanza di quasi un anno dall’inizio della mia trasmissione, il Lunedì sera gli ascolti non sono solo raddoppiati ma sono quintuplicati, segno che la musica Rock piace ed è ascoltata da tantissima gente e per lo più giovani, e quando una radio è giovane vuole dire che ha futuro …….il Rock’n’Roll salva le anime 🙂

Bene, riprendendo la tua attività, hai in mente qualche progetto che vorresti realizzare?

Il mio sogno è avere un locale che fa esclusivamente musica Live Rock e Blues dove all’interno ci sia uno studio per trasmettere in diretta i concerti sia per radio che per Tv.

Essendo giunti al termine, con che associazione vorresti vivere o vivi la tua vita? Rock &….

Secondo me il Rock lo associo alla Gnocca e al Whiskey (Jack Daniel’s), perciò il mio motto potrebbe essere “Whiskey, Gnocca & Rock’n’Roll“ Hahahahahah……

(grande uomo ndr)

Zio Rock ti ringrazio tantissimo per il tempo che mi hai concesso. Lascio a te pronunciare le ultime parole…

Io Francesco, invece, ringrazio infinitamente te perché mi hai dato l’opportunità di fare questa intervista, io sono più abituato a farle che ha riceverle e mi ha fatto un enorme piacere.

Hai iniziato questa avventura con Suoni Distorti Magazine e si nota che ci metti il cuore, sono sicuro che sarai ricompensato per quello che fai. Mi auguro un giorno di incontrarti, magari ad un bel Live e stringerti la mano complimentandomi con un vero e sano Rocker.
Ringrazio anticipatamente anche le persone che leggeranno questa intervista.
A presto e che il Rock sia con voi 😉
Per seguire Zio Rock Dj:
  • Website. (tutti i Lunedì dalle 22:00 alle 24:00)
a cura di Francesco ChiodoMetallico
About Francesco P. Russo 11346 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*