Intervista a Mattia Fusaro

Mattia ‘FUSO’ Fusaro è un talentuoso batterista davvero appassionato al nostro amato metal, che presta le sue notevoli qualità agli ottimi EndlessPain

Ecco che in una chiacchierata spensierata veniamo a conoscenza di un musicista davvero coinvolto in quello che fa.

Ciao Mattia, dal Febbraio del 2010 sei il drummer ufficiale degli Endless Pain. Com’è avvenuta questa unione?
Ciao! Intanto grazie mille per avermi contattato!
L’unione è avvenuta in una maniera molto classica: ero recentemente uscito dalla mia vecchia band e un amico mi fece notare che gli EndlessPain erano in cerca di un nuovo batterista, in quanto il loro precedente drummer aveva lasciato la band per motivi personali. 

Li ho contattati via telefono, mi hanno passato i pezzi della scaletta per impararli, ho fatto un paio di prove con presente il loro vecchio batterista e hanno deciso di farmi entrare nella crew! E’ successo tutto molto rapidamente, e subito ero un po’ nervoso.. I motivi del mio nervosismo erano abbastanza grossi: sono entrato a far parte di una band che era gia affermata nell’underground dal 2001, suonando un genere molto più veloce di quello dal quale venivo io, un modo totalmente diverso di lavorare sui pezzi e 80 km di distanza da casa mia alla sala prove.. 
Inoltre da li a un mese avremmo gia avuto due live abbastanza importanti, uno a Rimini con i Black Flame, e uno a Milano con le leggende del Death Metal old school americano, i Master. Fortunatamente il nervosismo è sparito quando ho conosciuto bene i membri degli EndlessPain, ho un gran bel rapporto con loro, e tutto ciò sicuramente influenza molto la musica. Non si può suonare con qualcuno se “non c’è il gruppo” all’interno della band.

Sono risapute le tue ottime qualità, ma da quanto tempo suoni la batteria? Come ebbe inizio il tuo cammino musicale?
Ho sempre avuto la passione per le percussioni, già da molto piccolo. Devo sicuramente molto a mio zio (grazie Roberto!), lui nel tempo libero suonava, e suona tuttora, la batteria da autodidatta, con una grande passione per il Blues, il Rock classico e il Jazz. 

Quando sotto le festività ci trovavamo con la famiglia, dopo pranzo ci mettevamo tutti seduti a guardarlo mentre suonava mettendo nello stereo canzoni di Santana/The Doors e affini, e mi ricordo come se fosse ieri quei momenti. Avevo 12 anni. Mentre lui suonava cercavo di studiare i suoi movimenti, ero veramente affascinato e incuriosito. 
Quando mi faceva sedere su quello sgabello e mi dava in mano le bacchette provavo un’emozione indescrivibile. Devo sicuramente tanto a mio zio. Un anno dopo i miei genitori mi regalarono la mia prima batteria, che è tuttora qua smontata accanto al mio letto. Le voglio bene.

Che modello di batteria e set di piatti utilizzi? Quale secondo te ha un miglior suono per il metal?
In questo momento utilizzo una Tama Superstar Custom. Ritengo personalmente che sia una delle batterie col miglior rapporto qualità prezzo al mondo. Ma a breve avrò un nuovo kit! News in arrivo.. Per quanto riguarda i piatti, ho l’onore di annunciare in quest’intervista per la prima volta su internet, che sono appena entrato a far parte della famiglia SuperNatural Cymbals, sono piatti fatti a mano che suonano veramente in una maniera egregia. 

Hanno 12 serie di piatti diverse, tutte di una qualità eccezionale! Credo che il suono dei piatti sia molto personale, più che la scelta del suono per un genere, conviene usare un suono che piace a chi lo suona! Il resto vien da se!

Chi è Mattia Fusaro nella quotidianità?
Sono una persona un po’ folle probabilmente.. Ma non m’interessa cosa pensa la gente. Sono una persona che sa divertirsi con molto poco, ma non si accontenta mai. 

Sono sempre aperto a conoscere gente nuova e passare qualche minuto insieme. Sono permaloso, egocentrico, puzzo, faccio spesso battute che fanno ridere solo me, amo mangiare, ho sempre in testa la musica…. E le tette. Ma so anche quando bisogna essere seri, e per fortuna riesco ancora a gestire la mia doppia personalità.

C’è un batterista al quale ti sei sempre ispirato o che vedi come modello?
George Kollias (Nile, Nightfall ed altri ndA) sopra a tutti. Non solo per la velocità: George è una persona fantastica, è simpaticissimo, e oltre che alla sua velocità e controllo incredibile dietro le pelli, ha anche una INCREDIBILE tecnica. 

E’ stato un onore in due occasioni passare un po’ di tempo con lui. Tanto per rendere l’idea di quanto lo stimo, la prima volta che l’ho incontrato durante una sua clinic a Milano, non riuscivo a parlargli senza farmi tremare la voce e inevitabilmente ammetto che mi sono scese un paio di lacrime, nonostante io sia probabilmente una delle persone piu estroverse del mondo!!! 
Altri batteristi che mi influenzano (anche se mai come George), sono Derek Roddy, Inferno, Pete Sandoval, Gene Hoglan e quel pazzo di Jhonny Rabb.
Se dovessi scegliere solo tre dischi da portarti per un lungo viaggio quali sceglieresti? E per stare in intimità con una donna invece?
Mmmmh.. tre dischi che mi porterei per un lungo viaggio…?
Nile – Those Whom The Gods Detest
Meshuggah – Destroy Erase Improve
Queen – A Night At The Opera
Per l’intimità credo che un bel cd degli EndlessPain vada benissimo!!!!!!

A che piatto culinario assoceresti il metal e perchè?
Nonostante vedo che moltissime persone stanno confondendo il metal con i minipony rosa e probabilmente lo assocerebbero alle caramelle di hello kitty, io dentro di me associo il metal allo stinco. 

Ma non lo stinco presentato da galateo, quello grasso e molle, in un piatto di plastica, quello che lo mangi senza posate e ti ungi fino ai gomiti e lasci una pozzanghera in terra di schifezza appiccicosa! 
Questo è quello che sento dentro. Il metal che suono io deve essere grezzo e unto, ma allo stesso tempo cotto al punto giusto e buono da mangiare!

Descrivimi un concerto che ti piacerebbe organizzare….Che bands inseriresti in scaletta?
Questo è il tipo di domande che odio più di tutte in assoluto!! ahahahah! Perchè ogni due ore probabilmente cambierei idea. Credo che sia ora per qualche band di andare in pensione……. 

Basta con i soliti HeadLiner!!! Probabilmente scatenerò l’ira di qualche lettore dicendo questo, ma non mi interessa. Nonostante abbiano tutto il mio rispetto, sono stufo di leggere che gli headliner dei festival sono SEMPRE i soliti… Parlo di band che hanno fatto la storia, ma cazzo, non se ne può davvero piu.. Parlo di Metallica, Iron maiden e affini.. 
Stanno andando avanti per inerzia, facendo album INDECOROSI!!! E dal vivo non sembra piu che suonino, ma che facciano cover di se stessi… Basta!!! E basta band che si sciolgono per un paio d’anni a fanno reunion con concerti a 70 euro a biglietto! Ci avete rotto il cazzo!!!! Scioglietevi e basta, no?? 
Basta, mi sto lasciando prendere un po’ dalla rabbia. Dicevo?! Veramente non so che band vorrei vedere… Vorrei vedere band che suonano perchè amano suonare. Vorrei vedere gente che crede davvero in quello che fa, che mette vera rabbia in quello che suona, che trasmetta qualcosa. E’ sempre più raro trovarli!

Che obiettivi hai per il tuo futuro da musicista?
Non mi pongo mai obiettivi specifici, semplcemente lascio che tutto vada come deve andare. Stiamo finalmente ultimando il nuovo concept cd degli EndlessPain, “Chronicles Of Death”, concept cd che ha come tema alcuni dei delitti di killer italiani degli ultimi anni. Uscirà ad aprile in tutto il mondo tramite NadirMusic / Audioglobe e su oltre 600 webstore (iTunes-Amazon ecc..). 

Crediamo molto in questo lavoro, abbiamo veramente lavorato sodo per creare dei pezzi che siano come lo stinco che ho descritto sopra!! Io ci credo molto. Grazie mille alla NadirMusic per credere in noi!!! E’ una grande svolta per gli EndlessPain, spero che piacerà alla gente che ci segue, se no fanculo!!!

Che idea ti sei fatto sulla scena underground attuale? C’è qualcosa che ha catturato la tua attenzione in positivo e/o in negativo?
La scena underground attuale sta pian piano scendendo in un oblio….. Purtroppo i locali piu belli piano piano chiudono, e la gente preferisce andare ad ascoltare un gruppo cover (bravi o meno bravi non importa) screditando così il lavoro di chi fa pezzi propri. 

Ho visto troppe band bravissime sotto ogni punto di vista fare inediti meravigliosi davanti a venti persone, e gente che non ha la minima idea di come si sta su un palco, strimpellare cover alla cazzo davanti a un pubblico immenso. Questa cosa mi fa arrabbiare. 
E d’altronde non è colpa dei locali, loro giustamente fanno il loro interesse: perchè mai dovrebbero chiamare una band che non gli porta gente quando possono riempire il locale? Il problema è la gente. 
Aprite gli occhi! Abbiamo un panorama metal undeground incredibile in Italia. Supportate chi si da da fare!!!!!!!!! Anche se non mi stupisce visto che siamo l’unico paese che è arrivato all’undicesima edizione del grande fratello…..!!! No comment.

Ti concedo uno spazio libero per mandare a fanculo chi ti pare senza alcun tipo di censura….
No, non sono assolutamente il tipo che manda a fanculo la gente…Scherzo, voglio mandare a fanculo chi mi parla alle spalle. Piuttosto ditemi le cose in faccia, non ho problemi!! – 

Come diceva Cobain “Voi mi odiate, ed io per dispetto vi amo tutti!” – Voglio mandare a fanculo le persone che fanno le false e le doppiogiochiste! Voglio mandare a fanculo me stesso perchè sono uno che manda troppo a fanculo tutti!!! E voglio mandare a fanculo la religione.

Bene, essendo giunti alla fine non posso che ringraziarti per la tua disponibilità e giovialità, lasciandoti concludere come meglio credi…In bocca al lupo per tutto!
Grazie mille per avermi contattato, è sempre un piacere rispondere alle curiosità che mi riguardano!! In bocca al lupo anche a Suoni Distorti Magazine, continuate a supportare l’undergound italiano, c’è bisogno di voi!!!!!
Mattia “Fuso” Fusaro – EndlessPain

Per seguire la band di Mattia Fusaro:

EndlessPain Website oppure: Sitoweb personale.

a cura di Francesco ChiodoMetallico
About Francesco Chiodometallico 10998 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*