Intervista a Giorgio Piparino

Giorgio Piparino, uno dei batteristi di cui il panorama metal underground deve andar fiero! Da pesta pelli di Shock Troopers e Cadaver Mutilator, oltre che di altre bands, a simpatica persona con la quale è risultato davvero piacevole scambiare quattro chiacchiere per portarlo ancora di più alla vostra attenzione…….

Ciao Giorgio,che ne dici di presentare Giorgio Piparino ai lettori di Suoni Distorti Magazine?
Ciao Francesco! Prima di tutto grazie per la considerazione! (e se la merita tutta ndr.) Giorgio Piparo meglio conosciuto come Piparino (storia breve e cazzonissima quindi tralasciamo!), comincia a suonare hc melodico con i Fingerbang. Da un pò di anni è il batterista degli Shock Troopers , Cadaver Mutilator, Feccia Tricolore e da poco insieme ad amici ha messo su un gruppo crust sulla scia dei Tragedy, Fall Of Efrafa and co…
Ha sempre avuto la fortuna di suonare con amici carissimi.

Condividi le tue qualità di batterista con quattro generi differenti. Il garage rock dei Suicide Scenario, il veloce hardcore dei Learn, il thrash degli Shock Troopers ed il brutal death dei Cadaver Mutilator. Hai una preferenza di stile? O meglio, quali generi ti piace di più suonare?
Sicuramente il fatto di suonare 4 generi diversi è una cosa che mi ha sempre divertito ed è soprattutto utile per migliorare la tecnica di batteria, (dato che non si finisce mai di imparare!!). Da sempre ascolto thrash e punk hardcore e mi diverte davvero troppo suonarlo!
Ho voluto estremizzare un pò quello che è il classico e fantastico TUPA TUPA, conoscendo l’altrettando fantastico mondo del Blast Beat ed un “grazie!” Va a Paride (voce dei Cadaver Mutilator ndr) che mi ha dato la possibilità di fare tutto ciò con i Cadaver Mutilator. (Il punk hardcore cmq rimane ineguagliabile)

Da musicista, che batteria preferisci? E che piatti consiglieresti e perchè?
Per chi vuole suonare roba pesante non c’è niente di meglio, secondo me, delle Sonor Delite (ma costano un bordello!!!). Io ho optato per una Mapex pro M studio in acero, batteria economica ma con un suono di cassa tipico delle Mapex ovvero STUPENDO!.
Come piatti da poco ho acquistato la serie Rude della Paiste sono dei piatti potentissimi e squillantissimi. Per chi vuole suonare musica estrema, per me sono i migliori!.

Sono notevoli le tue capacità tecniche. Dimostri molta velocità e precisione. Hai studiato musica?
Ti ringrazio per i complimenti. Ho cominciato suonando la batteria da mancino a 12 anni, ma non sapendo dell’esistenza di pedali da mancino ho deciso di cambiare tutto e ricominciare da zero. Questo mi ha permesso con gli anni di migliorare la tecnica diventando ambidestro.
Ho preso lezioni da tre maestri di batteria finendo i relativi percorsi, nonchè studiando da vari libri di Gary Chester, Bob Moses, Buddy Rich ecc..ecc..
Parallelamente “rubando” tutto quello che si poteva rubare dai video di due macchine da guerra, relativamente Derek Roddy e George Kollias!
Al momento sono iscritto alla Palermo Jazz e mi diletto a dare lezioni di batteria. Anzi ne approfitto: “per chi vuole incominciare ad entrare nel mondo della batteria metal puo contattarmi!…i prezzi sono proletari!

Piuttosto, come e quando hai iniziato a suonare?
L’allegra storiella di Giorgio Piparo comincia all’età di 12 anni quando decise di mettersi di lato 4 soldi per comprarsi una chitarra elettrica!
All’improvviso spuntò il fratello che invece aveva comprato una batteria, affermando: “non fare lo stronzo con sta chitarra e accucchiamo (‘uniamo’ in siciliano ndr) i soldi per comprare i piatti.
Da allora non mi sono mai più staccato da lei. (saggia scelta ndr)

Il panorama metal siciliano ha davvero tante bands valide, quali secondo te sono tra le migliori e degne di nota?
Ultimamente ho visto che la Sicilia sforna bands di continuo e molto valide.
Una band che mi ha colpito in maniera davvero positiva sono i Bunker 66 di Messina con il loro mix tra Toxic Holocaust, Motorhead, e perche no ultimi Darkthrone.
Non posso che tirare dentro ovviamente gli amici Haemophagus nonchè musicisti validissimi!!! I Necrass ed i Terrorage sono altre due bands che spaccano i culi!
Per il resto non seguo molto la scena metal siciliana essendo immerso nella scena punk hardcore e quindi consiglio (altro messaggio pubblicitario ) vivamente di ascoltare i Close To Collapse, i Go Back Home e il nuovo lavoro degli Stesso Sporco Sangue.

Hai un tuo idolo come batterista?
Sicuramente Derek Roddy!

Dimmi che pezzo e di chi, sceglieresti per passare una notte con una donna e perchè…
‘Pity the Weak’, dei Fall Of Efrafa ovviamente con la mia ragazza, Sofia ♥.
Non so nei FOE trovo qualcosa di romantico…forse saranno i violoncelli !!!

Con quale famosa band ti piacerebbe fare una jam session?
Con gli Ozric Tentacles!!!

Puoi anticiparmi qualche attività inerenti le bands in cui suoni?
Con gli Shock Troopers è uscito da poco il secondo album ‘Blades and Rods’ per la Punishment18records e stiamo pensando ad un eventuale tour di presentazione cd.
Idem per i Cadaver Mutilator è appena uscito ‘Nechronicles’, mini cd di 5 pezzi per la Spew records e abbiamo gia preso qualche data in giro per l’Italia e qui aggiungo (FINALMENTE)
Con i Feccia Tricolore stiamo lavorando all’album nuovo.
Ho messo su, insieme ad amici, un nuovo gruppo crust che prende il posto dei Suicide Scenario. Abbiamo quasi pronto il cd (manca poco)!!!!.

Bene, l’intervista termina qui! Non posso fare altro che ringraziarti per la disponibilità e la giovialità. Sperando di rivederti nuovamente on stage! Ti lascio proclamare tutto quello che vuoi per concludere….
GIORGIO: Ti ringrazio vivamente dello spazio concessomi, complimenti per questa nuova webzine. Saluto Suoni Distorti Magazine ed Italia Di Metallo compresa (scrivo anche per Italia Di Metallo ndr).
e che dire… AMA LA MUSICA ODIA IL FASCISMO!!!!

Per seguire le band di Giorgio Piparino:

Cadaver Mutilator, Shock Troopers, Feccia Tricolore.

a cura di Francesco ChiodoMetallico
About Francesco Chiodometallico 10998 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*