Il cantante dei Tracy Grave si schiera contro i Big: “Non abbiamo nulla in meno di loro.!”

Il frontman dei Tracy Grave si schiera contro i Big: <<Non abbiamo nulla in meno di loro!>>

Tracy Grave, frontman della band omonima, ha sfogato la propria rabbia e il proprio sdegno riguardo la situazione di band opener a gruppi famosi.

Il singer ha commentato: <<Non abbiamo intenzione di arricchire band anni ‘80 ormai finite, o band di imitatori, pagando per aprire ad un loro live. Se questi grossi nomi vogliono dimostrare di poter dire ancora qualcosa, allora dovrebbero affrontare la nuova generazione sul palco, e non elemosinando soldi per scaldare il pubblico. Noi siamo freschi, reggiamo ore di live e abbiamo cose nuove da dire. Siamo incazzati con il mondo, abbiamo fame di musica e pubblico, e del guadagno ce ne sbattiamo altamente!>>

Tracy continua: <<E sinceramente di aprire a gruppi come Skid Row, Judas Priest o L.A. Guns non ce ne frega un cazzo. Vogliono dimostrare di essere ancora alla altezza? Che ci aprano un concerto. Non gli facciamo pagare nulla! Mi stupiscono i gruppi che, per apparire, si abbassano a pagare queste prostitute del rock. Non esiste più il valore di una band!>>

I Tracy Grave hanno appena rilasciato il nuovo album ‘Sleazy Future’ per Volcano Records. Dal disco vi anticipammo i singoli ‘Dirty Rain’ e ‘Cemetary Sin’.