I Rudi: in arrivo l'esordio discografico 'Nient'altro Che Routine'!

“Nient’altro che routine”, l’album d’esordio de i Rudi, uscirà il 28 settembre prossimo via Ammonia Records e sarà presentato al Raduno Mod Italiano 2015 di Ravenna due giorni prima. I Rudi sono un power trio con Who, Small Faces e Jam nel cuore, che spazia dall’ r’n’b al mod revival e al garage-beat anni ’60. L’ingrediente principale della band, che per scelta suona senza chitarra, sono le tastiere di Gabriele Bernardi (già membro della band di Shel Shapiro e di Olly Riva & The Soul Rockets), a cui si aggiungono la voce e il basso del fratello Silvio e la batteria di Stefano Di Niglio, e un lavoro di fino sulle armonie vocali e sui testi che tiene ben presente la lezione del beat italiano.
“Nient’altro che routine” contiene otto canzoni, tra cui i tre pezzi dell’ep “Tre pezzi di routine” qui proposte con con un nuovo mix e nuove tracce vocali, e abbraccia tutte le influenze del sound dei Rudi, dai brani più energici a quelli dalla vocazione maggiormente pop o black per chiudere con un adattamento in italiano di “Melanie”, pezzo simbolo di una grandissima band inglese degli anni Ottanta, a torto un po’ dimenticata: i Prisoners.
5bfecf37-94d3-4792-8680-b90d444c8b10
A Questo Link, in anteprima, un primo estratto dall’album. La canzone si intitola “Routine” e rappresenta uno dei pezzi più atipici ma allo stesso tempo più pop del disco.

Formatisi nel 2010, sono approdati alla formazione in trio solo nel 2013, pubblicando verso la fine di quell’anno un,ep in free download che ha ben impressionato gli appassionati, collezionando ottime recensioni su testate online e non, passaggi nei principali programmi radiofonici a tema mod e la benedizione del “modfather” italiano, Antonio “Tony Face” Bacciocchi.

Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: