H.E.A.T. : Into The Great Unknow

Attesissimo ritorno degli svedesi H.e.a.t che, con la pubblicazione di questo ‘Into The Great Unknow’, sorprendono sotto ogni punto di vista. A iniziare dalla scelta del mood, chiarissima sin dall’opener ‘Bastard Of Society’ e che pervade tutto l’album. ‘Redefined’ si concentra sulla versatilità dei patterns decisamente fuori dagli schemi soliti della band che si spinge alla sperimentazione.

Sperimentazione che trova il giusto campo grazie ai toni coinvolgenti e catchy come avviene in ‘Shit City’. ‘Time On Our Side’ regala un’intensità progressiva sempre ben modulata dalle linee vocali. Tutti gli elementi caratteristici degli H.e.a.t. sono presenti nella successiva ‘Best Of The Broken’ e ,qui, è ben espressa l’unione con la veste del nuovo sound. Notevole ‘Eye Of The Storm’, bella ballad nella quale la sezione ritmica si introduce pian piano e traccia della quale è disponibile il videoclip ufficiale al quale è stata affidata la promozione del disco. Piena di energia è ‘Blind Leads The Blind’ che si ritrova nella voce di Erik facendo di ‘We Rule’ una traccia grintosa.

‘Do You Want It?’ trascina nel mood più vicino a quello originario scatenando il ritmo. A chiudere l’album è la title track nella quale le corde di Dave Dalone fanno chiaramente sentire il loro ritorno. Sicuramente, questa, è una produzione che ha diviso i fans o probabilmente ha confuso le idee sul futuro artistico degli svedesi, ma si tratta anche di un album sperimentale che ci presenta la band sotto varie sfaccettature e che fa apprezzare gli H.e.a.t ancor più.

A cura di Benedetta K.

  • Band: H.E.A.T
  • Titolo: Into The Great Unknow
  • Anno: 2017
  • Genere: Hard Rock
  • Etichetta: Gain Music, Sony Music
  • Nazione: Svezia

TrackList:

  1. Bastard Of Society
  2. Redefined
  3. Shit City
  4. Time On Our Side
  5. Best Of The Broken
  6. Eye Of The Storm
  7. Blind Leads The Blind
  8. We Rule
  9. Do You Want It?
  10. Into The Great Unknown
About Benedetta Kakko 137 Articles
Entra nello Staff di SDM nel 2012 come collaboratore interno,recensore e reporter.Con grande passione per i generi Rock&Metal,inizia a suonare la batteria per poi proseguire il suo studio per qualche anno.Il merito va tutto a Mike Portnoy che definisce il "suo master per eccellenza".Ma la sua vera e propria ossessione è Tony Kakko,frontman dei finlandesi Sonata Arctica.Adora i SONATA ARCTICA e band italiane quali:Secret Sphere,RuinThrone,From The Depth,Skylark,Elvenking,The Ritual e tante altre. Ulteriori collaborazioni:Resp.Nord Italia con la rubrica “Italian Power Metal Emergency”per Archivio Metallico Italiano;Collaboratrice e Resp. Comunicazione Web per Altamira Events; Promoting & Supporting bands;Resp. Rubrica Benedetta’s Metal Kitchen su Brutal Crush.